Aprire il registro di sistema senza regedit

305
Aprire il registro di sistema senza regedit

Il registro di sistema di Windows (in inglese Windows Registry) è il database utilizzato dai sistemi operativi Microsoft per memorizzare e conservare le informazioni di configurazione del PC (→ cos’è il registro di sistema di Windows).
Per modificare il registro dobbiamo utilizzare regedit.exe, l’apposito editor incluso in tutte le versioni di Windows. Se il sistema operativo è corrotto, danneggiato oppure non può essere avviato neanche in modalità provvisoria (→ cos’è la modalità provvisoria di Windows), non è possibile accedere all’editor utilizzando gli strumenti dell’interfaccia utente di Windows.
Vediamo quindi come aprire il registro di sistema senza regedit o per essere precisi come aprire regedit quando Windows non si avvia normalmente.
Importante: la procedura descritta di seguito può essere utilizzata anche per accedere al registro di sistema di un disco rigido connesso come unità esterna.

Come aprire il registro di sistema di Windows in caso di problemi o malfunzionamenti del sistema operativo

Per aprire il registro di sistema senza regedit dobbiamo utilizzare il supporto di installazione di Windows cioè una chiavetta USB oppure un disco DVD contenente i file di installazione del sistema operativo.
Nella guida che segue utilizzeremo il supporto di installazione di Windows 10. Se non abbiamo un supporto di installazione possiamo crearlo gratuitamente seguendo la guida → creare un supporto di installazione di Windows 10.
Importante: il supporto di installazione di Windows 10 può anche essere utilizzato per accedere al registro di un sistema operativo diverso (Windows 8.1/8, Windows 7 o Windows Vista).

Avviare il supporto di installazione di Windows

Connettiamo la chiavetta USB al computer oppure inseriamo il CD/DVD nel lettore DVD.
Riavviamo il computer.
Importante: per poter avviare il supporto di installazione il computer deve essere configurato per l’avvio da unità USB se utilizziamo la chiavetta USB oppure per l’avvio da DVD se utilizziamo il DVD. La fase di avvio o boot deve essere configurata nelle impostazioni del BIOS del computer (→ cos’è il BIOS).
Se stiamo utilizzando il DVD premiamo un tasto per avviare il computer da DVD-ROM.
Dopo qualche istante comparirà la finestra Installazione di Windows (vedi immagine).

Aprire il registro di sistema senza avviare Windows

Aprire il prompt dei comandi

Adesso dobbiamo aprire il prompt dei comandi di Windows.
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Maiuscolo (è il tasto Shift in inglese) e F10 contemporaneamente.
Si aprirà il prompt dei comandi (la finestra nera nell’immagine).

Aprire regedit

A questo punto sarà possibile aprire l’editor del registro di sistema.
Nel prompt dei comandi digitiamo:

regedit

Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.
Si aprirà l’Editor del registro di sistema.

Come accedere ai file del registro di sistema

Continuiamo la guida su come aprire il registro di sistema senza regedit spiegando come accedere al contenuto di un file del registro di sistema (→ quali sono i file del registro di sistema di Windows).
I file del registro sono chiamati hive. Nell’esempio che segue vedremo come accedere all’hive SOFTWARE, il file che contiene le informazioni di configurazione dei software Microsoft e di terze parti installati nel computer.
Il contenuto dell’hive SOFTWARE viene caricato nella sottochiave SOFTWARE della chiave HKEY_LOCAL_MACHINE del registro di sistema di Windows.

Nell’editor del registro di sistema facciamo clic con il pulsante sinistro del mouse sulla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE.
Importante: le chiavi visualizzate all’apertura dell’editor del registro di sistema NON sono quelle dell’installazione di Windows ma sono quelle relative al supporto di installazione che stiamo utilizzando.

Caricare un hive temporaneo

A questo punto dobbiamo caricare temporaneamente il contenuto dell’hive SOFTWARE all’interno del registro di sistema che stiamo utilizzando. In questo modo i dati contenuti nel vecchio hive SOFTWARE verranno salvati temporaneamente in una nuova chiave. Vediamo come fare.
Nel menu dell’editor facciamo clic su File e su Carica hive
Importante: è possibile caricare hive soltanto nelle chiavi radice HKEY_LOCAL_MACHINE e HKEY_USERS e nelle sottochiavi in esse contenute. Non è possibile caricare hive direttamente nelle chiavi virtuali (→ chiavi del registro di sistema).

Adesso nella finestra Carica hive selezioniamo l’unità dov’è presente l’installazione di Windows.
Dopo aver identificato l’unità spostiamoci nella cartella \Windows\System32\config
La cartella config è la cartella che contiene l’hive SOFTWARE.
Facciamo clic con il pulsante sinistro del mouse sul file relativo alla chiave a cui vogliamo accedere. Nel nostro esempio facciamo doppio clic su SOFTWARE.
Si aprirà la finestra Carica hive.
In Nome chiave: digitiamo un nome che ci consenta di identificare la nuova chiave.
Ad esempio digitiamo NUOVO_SOFTWARE e facciamo clic su OK.

Accedere al contenuto della chiave

Adesso nella chiave HKEY_LOCAL_MACHINE vedremo la sottochiave NUOVO_SOFTWARE appena creata.
La chiave NUOVO_SOFTWARE farà riferimento direttamente alla chiave corrispondente presente nel registro di sistema dell’installazione di Windows. Se espandiamo la chiave NUOVO_SOFTWARE vedremo il contenuto della chiave SOFTWARE.
A questo punto sarà possibile visualizzare e modificare le chiavi o le sottochiavi a cui vogliamo accedere. Inoltre potremo utilizzare il menu del registro di sistema per esportare un file .reg di backup (→ file di backup del registro di sistema di Windows).
Importante: tutte le modifiche effettuate alla chiave NUOVO_SOFTWARE avranno effetto sulla chiave SOFTWARE.