Bloccare gli aggiornamenti di Windows 10

422
Bloccare gli aggiornamenti di Windows 10

Vediamo cosa fare se vogliamo bloccare gli aggiornamenti di Windows 10.
Nella prima parte della guida verrà spiegato come viene aggiornato Windows e come bloccare gli aggiornamenti temporaneamente. Di seguito vedremo quali sono i metodi che possiamo utilizzare se vogliamo bloccare gli aggiornamenti in modo definitivo.
Importante: prima di procedere ricordiamo che gli aggiornamenti dovrebbero sempre essere installati perché sono di fondamentale importanza per la sicurezza del computer e per la protezione della privacy dell’utente. Inoltre possono ottimizzare il funzionamento del PC risolvendo problemi o impedendo che si verifichino.

Come viene aggiornato Windows 10

Windows è configurato per controllare periodicamente la disponibilità di nuovi aggiornamenti. Quando è disponibile un aggiornamento questo viene scaricato e installato grazie al servizio Windows Update. Se vogliamo bloccare il download e l’installazione degli aggiornamenti dobbiamo arrestare questo servizio.
Nei sistemi operativi Microsoft precedenti Windows Update poteva essere disattivato nelle impostazioni oppure nel pannello di controllo. In Windows 10 questa funzionalità è stata rimossa. L’unica opzione ancora disponibile consente di sospendere l’installazione degli aggiornamenti temporaneamente, per un tempo massimo di 35 giorni.
Se vogliamo bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 in modo definitivo dobbiamo utilizzare altri metodi: arrestare Windows Update nei servizi, utilizzare l’editor Criteri di gruppo locali oppure scaricare il tool ufficiale della Microsoft.

Bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 temporaneamente

Se vogliamo bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 soltanto per un breve periodo di tempo procediamo in questo modo.
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e I contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Impostazioni di Windows.
Facciamo clic su Aggiornamento e sicurezza.
Facciamo clic su Opzioni avanzate.
Nella sezione Sospendi aggiornamenti spostiamo il selettore verso destra su Attivato.
Da questo momento gli aggiornamenti di Windows 10 verranno sospesi per 35 giorni, fino alla data visualizzata.
Al termine dei 35 giorni prima di poterli sospendere di nuovo dovremo installare gli aggiornamenti di sicurezza e qualitativi più recenti.

Bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 in modo definitivo

Vediamo quali sono i metodi che possiamo utilizzare se vogliamo disattivare il servizio Windows Update in modo definitivo.

1º Metodo | Arrestare il servizio Windows Update

Se abbiamo la necessità di bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 dobbiamo disabilitare Windows Update nei servizi del sistema operativo e nelle utilità di pianificazione.
Questo metodo può essere utilizzato con tutte le edizioni di Windows 10 (→ quale edizione di Windows 10 è installata nel PC).

Disabilitare Windows Update nei Servizi

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui (→ cos’è il comando Esegui di Windows).
Nella casella Apri: digitiamo services.msc
Facciamo clic su OK.
Si aprirà lo snap-in Servizi, la console che consente di avviare, arrestare e configurare i servizi di sistema.
Nella colonna Nome cerchiamo la voce Windows Update utilizzando la barra di scorrimento laterale
Facciamo doppio clic con il pulsante sinistro del mouse su Windows Update.
Si aprirà la finestra Proprietà (Computer Locale) – Windows Update.
Facciamo clic sulla scheda Generale.
Nella sezione Stato del servizio: facciamo clic su Interrompi.

Adesso dobbiamo fare in modo che Windows Update non venga ripristinato automaticamente.
In Tipo di avvio: selezioniamo Disabilitato.
Facciamo clic sulla scheda Ripristino.
In Primo tentativo:, Secondo tentativo e Tentativi successivi selezioniamo Nessuna azione.
In Azzera il conteggio dei tentativi non riusciti dopo: digitiamo 9999.
Facciamo clic su OK.
Infine chiudiamo lo snap-in Servizi.

Disattivare Windows Update nelle Utilità di pianificazione

La disattivazione del servizio Windows Update potrebbe non bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 in modo definitivo. Questo perché il servizio potrebbe riavviarsi automaticamente grazie alle utilità di pianificazione. Vediamo come evitare che questo accada.

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui (→ cos’è il comando Esegui di Windows).
Nella casella Apri: digitiamo taskschd.msc
Facciamo clic su OK.
Si aprirà lo snap-in Utilità di pianificazione, la console che consente di pianificare le attività del PC per l’esecuzione automatica.
Nell’albero console (il riquadro a sinistra) facciamo doppio clic con il pulsante sinistro del mouse su Libreria Utilità di pianificazione.
Facciamo doppio clic su Microsoft e su Windows.
Utilizzando la barra di scorrimento laterale andiamo al fondo della pagina e facciamo doppio clic su Windows Update.
Nella colonna Nome presente nel riquadro centrale della pagina, facciamo clic con il pulsante destro del mouse su Scheduled Start.
Nel menu visualizzato facciamo clic su Disattiva.
Infine chiudiamo lo snap-in Utilità di pianificazione.

2º Metodo | Utilizzare l’editor Criteri di gruppo locali

Gli aggiornamenti automatici di Windows possono essere bloccati usando l’editor Criteri di gruppo locali.
Questo metodo NON può essere utilizzato se nel computer è installato Windows 10 Home. L’editor Criteri di gruppo locali è disponibile soltanto in Windows 10 Pro, Windows 10 Enterprise e Windows 10 Education (→ quale edizione di Windows 10 è installata nel PC).
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui (→ cos’è il comando Esegui di Windows).
Nella casella Apri: digitiamo gpedit.msc
Facciamo clic su OK.
Si aprirà lo snap-in Editor Criteri di gruppo locali.

Nell’albero console (il riquadro a sinistra) facciamo clic su Configurazione computer.
Nel riquadro centrale facciamo doppio clic con il pulsante sinistro del mouse su Modelli amministrativi.
Facciamo doppio clic su Componenti di Windows.
Utilizzando la barra di scorrimento laterale andiamo al fondo della pagina e facciamo doppio clic su Windows Update.
Facciamo doppio clic su Configura Aggiornamenti automatici.
Si aprirà la finestra Configura Aggiornamenti automatici.
Nella parte sinistra della finestra selezioniamo la voce Attivata.
Adesso facciamo clic sul riquadro subito sotto Configura aggiornamento automatico:
Nell’elenco visualizzato facciamo clic su 2 – Notifica per download e installazione automatica oppure 2 – Avviso per download e installazione.
Facciamo clic su OK.
Infine chiudiamo lo snap-in Editor Criteri di gruppo locali.

Quando verranno individuati degli aggiornamenti per Windows 10 il computer ci avviserà della loro disponibilità ma nessun aggiornamento sarà scaricato e installato automaticamente.

Se vogliamo ripristinare gli aggiornamenti automatici di Windows 10 dobbiamo selezionare la voce Non configurata nella parte sinistra della finestra Configura Aggiornamenti automatici e fare clic su OK.

3º Metodo | Utilizzare il tool ufficiale Microsoft

In alcuni casi può succedere che un aggiornamento causi problemi al sistema e sia necessario rimuoverlo per ripristinare la stabilità di Windows. Per evitare che l’aggiornamento non voluto venga reinstallato, la Microsoft ha reso disponibile un tool in grado di bloccarne l’installazione. In pratica se un aggiornamento di Windows 10 dovesse causare instabilità del sistema o arresti anomali con questo tool sarà possibile disinstallarlo ma anche bloccarne il download e l’installazione automatica.
Se utilizziamo questo tool per bloccare il download di tutti gli aggiornamenti disponibili in pratica disattiveremo il servizio Windows Update.
Questo metodo può essere utilizzato con tutte le edizioni di Windows 10 (→ quale edizione di Windows 10 è installata nel PC).
Vediamo come bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 utilizzando il tool della Microsoft.

Facciamo clic su questo link per collegarci al centro di supporto tecnico della Microsoft.
Utilizzando la barra di scorrimento laterale cerchiamo e facciamo clic su Download del pacchetto di risoluzione dei problemi “Mostra o Nascondi aggiornamenti”.
Salviamo il file sul computer.
Facciamo doppio clic sul file che abbiamo scaricato per avviare il tool.
Facciamo clic su Avanti.
Aspettiamo che il tool cerchi gli aggiornamenti.
Facciamo clic su Hide updates.
Sarà visualizzato l’elenco degli aggiornamenti e dei driver disponibili.
Selezioniamo gli aggiornamenti che non vogliamo installare e facciamo clic su Avanti.
Per concludere facciamo clic su Chiudi.