Cattura e annota di Windows: cos’è e come si usa

1246
Cattura e annota di Windows

Tutti i sistemi operativi Microsoft consentono di fotografare lo schermo del PC semplicemente premendo un tasto sulla tastiera del computer (→ come fotografare lo schermo del pc).
In Windows 11 e Windows 10 però è presente un app chiamata cattura e annota (in inglese snip & sketch) che può essere utilizzata per acquisire uno snapshot (letteralmente un’istantanea) selezionando soltanto la parte dello schermo che vogliamo fotografare.
Vediamo come utilizzare cattura e annota di Windows.

Come aprire cattura e annota di Windows?

Per aprire la barra di cattura possiamo utilizzare diversi metodi.

1º Metodo | Utilizzare i tasti di scelta rapida

I tasti di celta rapida sono delle combinazioni di due o più tasti che consentono di eseguire un’attività in alternativa all’utilizzo del mouse o di un altro dispositivo di puntamento (→ tasti di scelta rapida di Windows 10).
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows), Maiuscolo (è il tasto Shift in inglese) e S contemporaneamente.

2º Metodo | Utilizzare il comando Esegui

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui (→ cos’è il comando Esegui di Windows).
Nella casella Apri: digitiamo explorer ms-screenclip:
Facciamo clic su OK.

3º Metodo | Utilizzare il centro notifiche

In Windows 10 possiamo aprire lo strumento cattura e annota anche nel centro notifiche, il riquadro che compare sul lato destro dello schermo.
Per aprire il centro notifiche premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e A contemporaneamente.
Nel centro notifiche identifichiamo il pulsante Cattura schermo.
Facciamo clic sul pulsante.

Come funziona cattura e annota di Windows?

La barra di cattura viene visualizzata in alto nello schermo e consente di acquisire diversi elementi. Facciamo clic sull’icona corrispondente al tipo di cattura che vogliamo eseguire.

  • cattura rettangolare
    consente di formare un rettangolo trascinando il puntatore del mouse attorno all’area dello schermo che vogliamo fotografare.
  • cattura figura a mano libera
    consente di disegnare una forma a mano libera attorno all’area dello schermo che vogliamo fotografare.
  • cattura finestra
    consente di catturare una finestra attiva.
  • cattura schermo intero
    consente di catturare tutto quello che viene visualizzato sullo schermo del computer.

L’immagine catturata viene salvata automaticamente negli Appunti di Windows.
Facciamo clic sulla miniatura dell’immagine visualizzata in basso a destra dello schermo per aprire l’app con l’immagine che abbiamo catturato.

Come annotare e modificare un’immagine catturata?

Cattura e annota mette a disposizione diversi strumenti per annotare l’immagine: penna, matita, evidenziatore, gomma, righello e taglierino.
Facciamo clic sullo strumento per poterlo utilizzare.

Come salvare un’immagine catturata?

Per salvare un’immagine catturata facciamo clic su Salva con nome (l’icona a forma di floppy disk in alto a destra) oppure premiamo sulla tastiera del computer i tasti Ctrl e S contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Salva con nome.
In Nome file: digitiamo il nome con cui vogliamo salvare l’immagine.
In Salva come: possiamo selezionare il formato dell’immagine (PNG, JPG, GIF).
Infine facciamo clic su Salva. L’immagine catturata verrà salvata nella cartella Immagini di Windows.

Articolo precedenteTimeline di Windows 10: cos’è e come funziona
Articolo successivoCome vedere quale scheda madre è montata nel PC