Come capire se ci hanno bloccato su WhatsApp?

344
Come capire se ci hanno bloccato su WhatsApp

In WhatsApp non è presente un indicatore che segnala quando veniamo bloccati da una persona o da un contatto (→ come bloccare un contatto WhatsApp). La mancanza di questo indicatore è una scelta voluta dall’azienda di messaggistica istantanea statunitense per proteggere la privacy della persona che ha attivato il blocco.
Anche se non esiste un metodo sicuro al 100% in grado di identificare un blocco effettuato nei nostri confronti esistono alcuni segnali che possono venire in aiuto.
Vediamo come capire se ci hanno bloccato su WhatsApp.

Stato online e ultimo accesso non visibili

La prima cosa che possiamo fare è controllare lo stato online e l’ultimo accesso del contatto.
Lo stato online indica che un contatto ha WhatsApp aperto in primo piano sul dispositivo ed è connesso a Internet. L’ultimo accesso visualizza l’ultima volta in cui il contatto ha usato WhatsApp.
Se una persona ci ha bloccato queste informazioni non saranno più visibili nella schermata delle chat del nostro telefono.
La mancata visualizzazione dello stato online e dell’ultimo accesso non garantisce però che il blocco sia attivo. Questo perché il contatto potrebbe avere scelto di nascondere queste informazioni nelle impostazioni della privacy senza però effettuare il blocco.

Immagine del profilo non visibile

Un secondo indicatore che può aiutarci a capire se ci hanno bloccato su WhatsApp è l’immagine del profilo del contatto.
Se l’immagine del profilo e gli aggiornamenti relativi all’immagine non sono più visibili potrebbe significare che la persona in questione ha effettuato un blocco nei nostri confronti.
Anche la mancata visualizzazione dell’immagine del profilo non garantisce però che il blocco sia in atto. Questo perché il contatto potrebbe aver semplicemente deciso di eliminare la sua immagine del profilo.

Assenza del segno di spunta relativo ai messaggi consegnati

A fianco di ogni messaggio che inviamo con WhatsApp viene visualizzato un segno di spunta, le piccole vv visualizzate a destra dell’ora di invio.
Il segno di spunta singolo v di colore grigio indica che il messaggio è stato inviato con successo. Il doppio segno di spunta vv, sempre di colore grigio, indica che il messaggio è stato consegnato con successo.
I messaggi inviati a un contatto che ci ha bloccato avranno sempre il segno di spunta v ma non avranno mai il doppio segno di spunta vv.
Come per i due indicatori precedenti anche la mancata visualizzazione del doppio segno di spunta può aiutarci a capire se ci hanno bloccato ma non è sicuro al 100%. Questo perché il contatto potrebbe avere semplicemente disattivato le conferme di lettura nelle impostazioni della privacy.

Nessuna risposta alle chiamate effettuate con WhatsApp

Un altro indicatore per capire se ci hanno bloccato su WhatsApp sono le chiamate effettuate con l’app.
Un contatto che ci ha bloccato non risponderà mai alle nostre chiamate. Questo perché le chiamate verso un contatto che ha attivato un blocco non vengono recapitate.

Bloccato su WhatsApp?

Se riscontriamo la presenza di tutti questi indicatori è molto probabile che sia attivo il blocco nei nostri confronti.
Ricordiamoci che i messaggi inviati a un contatto WhatsApp che ci ha bloccato non vengono consegnati, anche nel caso in cui il contatto venga sbloccato.
Tutti i messaggi spediti a una persona che ci ha bloccato andranno persi definitivamente e non potranno essere recuperati.

Articolo precedenteMigliori faucet bitcoin: quali sono e come funzionano
Articolo successivoControllo Account Utente di Windows: cos’è e come funziona