Come creare una password sicura facile da ricordare

1681
Come creare una password sicura facile da ricordare

Molte persone fanno il grave errore di sottovalutare l’importanza della password minimizzando le conseguenze che potrebbero derivare da un accesso non autorizzato alla nostra casella di posta elettronica o ai social network.
La maggior parte dei siti web, durante la procedura di creazione di un nuovo account, avvisano l’utente nel caso in cui si provi a utilizzare una password debole, cioè poco sicura. Questo perché la password non è soltanto una chiave d’accesso ma è di fondamentale importanza per proteggere i nostri dati personali e la nostra privacy.
Vediamo come creare una password sicura facile da ricordare seguendo alcune semplici regole.

Le 10 regole per creare una password sicura

Vediamo quali sono le dieci regole che devono sempre essere rispettate per generare una password forte e difficile da identificare.

Una password sicura deve contenere

  • almeno otto caratteri
  • uno o più numeri
  • almeno una lettera maiuscola
  • almeno uno dei seguenti caratteri speciali (→ come inserire i caratteri speciali)
    ∼ ! @ # $ % ^ & * ( ) = + _ [ ] { } \ | ; : ‘ ” , < > ?

Usiamo password composte dal maggior numero possibile di combinazioni di lettere maiuscole e minuscole, numeri e caratteri speciali.
Più lunga è la password maggiore sarà il tempo impiegato per trovarla dai programmi brute-force, i software che utilizzano algoritmi per identificare le parole chiavi provando tutte le combinazioni possibili di caratteri e numeri.

Una password sicura non deve contenere

  • dati personali come il nostro nome, la nostra data di nascita, il nostro numero di telefono, il nome di un parente o dell’animale domestico
  • il nome utente, la parola accesso e la parola password
  • le parole presenti all’interno di un dizionario italiano o straniero
  • anagrammi o acronimi cioè parole formate con le lettere iniziali di altre parole (ad esempio ONU è l’acronimo di Organizzazione delle Nazioni Unite)
  • la sequenza di caratteri qwerty (le prime sei lettere in orizzontale sulla tastiera del computer) o qazwsx (le prime sei lettere in verticale sulla tastiera del computer)
  • una sequenza di numeri ma soprattutto le sequenze 1234567890 o 0987654321

La altre regole da seguire

Creare una password sicura è una buona base di partenza ma se questa viene scritta su un foglio e lasciata in bella vista sulla scrivania è completamente inutile. Sarebbe come avere una porta blindata con la chiave inserita nella serratura.
Vediamo quali semplici accorgimenti possiamo seguire per ridurre al minimo la possibilità che qualcuno identifichi una password.

Non scriviamo la password
Non scriviamo le password su fogli di carta o in file del computer. Una persona potrebbe passare vicino alla nostra scrivania o al monitor e visualizzarla. Se per qualche motivo abbiamo la necessità di doverle memorizzare nel computer salviamole in un file con un nome che non consenta di riconoscerne il contenuto o nascondiamo la cartella che contiene il file (→ come nascondere una cartella di Windows). Non salviamo il file sul desktop o nella cartella documenti.

Cambiamo la password con una certa frequenza
Cambiamo spesso le password, dopo un determinato periodo di tempo.
I programmi brute-force provano tutte le combinazioni possibili di lettere e numeri finché la password non viene trovata. Più la password è forte maggiore sarà il tempo necessario per provare tutte le combinazioni. Se la password è debole trovarla è soltanto una questione di tempo ma se viene cambiata prima che sia possibile esaminare tutte le combinazioni possibili si dovrà ricominciare il lavoro da capo.

Non comunichiamo la password
Evitiamo di comunicare le password ad altre persone e se proprio dobbiamo farlo non inviamole per email o WhatsApp.

Non utilizziamo una password unica
Non usiamo la stessa password per servizi diversi. Se qualcuno la scopre potrà accedere in un colpo solo a tutti i nostri account.

Come creare una password facile da memorizzare

Dopo avere spiegato come creare una password sicura vediamo come fare in modo che sia anche facile da ricordare.

Invertiamo le lettere
Come abbiamo detto all’inizio di questo articolo tra le dieci regole per creare una password sicura una delle più importanti è sicuramente quella di non utilizzare il nostro nome, quello di un parente o dell’animale domestico.
Se proprio non possiamo farne a meno utilizziamolo ma scritto invertito. Ad esempio andrea1990 potrebbe diventare aerdna1990.
In questo modo ricorderemo di avere utilizzato il nome Andrea ma scrivendolo al contrario non sarà presente negli elenchi dei dizionari brute-force.

Sostituiamo le lettere con i numeri
Sostituiamo alcune o tutte le lettere della password con numeri o caratteri speciali simili.
Ad esempio il nome francesco potrebbe diventare fr1nce$c0.
Abbiamo sostituito:
a con 1, cioè la prima lettera dell’alfabeto con il primo numero
s con un carattere speciale simile $
la lettera o con il numero 0

Utilizziamo sostituzioni fonetiche
Creiamo password che contengano sostituzioni fonetiche. Ad esempio la frase seiarrivatopiùtardi potrebbe diventare 6arrivato+tardi

Aggiungiamo il nome del sito
Alla fine della password aggiungiamo il nome del sito Internet dove viene utilizzata per aumentare la lunghezza e il tempo necessario per trovarla.

Password e web browser

Non memorizziamo le password nel web browser
I web browser (Chrome, Edge, Firefox) utilizzano un sistema di gestione dei dati di accesso che può memorizzare la password e il nome utente utilizzati per accedere ai siti Internet che richiedono un’autenticazione. Quando dobbiamo effettuare un nuovo login viene visualizzato un messaggio che ci chiede se vogliamo salvare i dati di accesso per evitare di doverli digitare ogni volta.
Se il computer che utilizziamo è condiviso con altri utenti scegliamo sempre di non salvare i dati.

Chiudiamo le sessioni di lavoro in modo sicuro utilizzando il logout.
Quando chiudiamo una pagina Internet dove abbiamo effettuato un login, cioè un accesso utilizzando nome utente e password, non chiudiamo la pagina facendo clic sulla X del web browser ma usciamo utilizzando il pulsante Chiudi, Esci o Logout.