Come mappare una cartella condivisa con Windows

136
Come mappare una cartella condivisa con Windows

La mappatura (in inglese mapping) viene fatta quando abbiamo la necessità di condividere una cartella condivisa o un’unità della rete locale in modo continuativo con gli altri dispositivi. Non è un’operazione obbligatoria ma è un’operazione consigliata in quanto consente di usare la cartella anche con i programmi che non utilizzano le finestre di dialogo e senza la necessità di doverla cercare in rete ogni volta.
Vediamo come mappare una cartella condivisa con Windows.

Mappatura e lettera di unità

Per prima cosa dobbiamo spiegare cos’è una lettera di unità.
I sistemi operativi Microsoft assegnano a ogni periferica di memoria di massa collegata al PC (disco locale, singoli volumi e partizioni, lettore DVD) una lettera di unità (dalla A alla Z). Ad esempio il disco locale viene normalmente identificato con la lettera di unità C.
La lettera di unità viene assegnata per riconoscere in modo univoco un dispositivo del computer. Infatti non è possibile assegnare la stessa lettera di unità a due dispositivi diversi dello stesso PC.

La mappatura è l’operazione di assegnazione di una lettera di unità a una risorsa di rete fisicamente collegata a un altro computer. Questa operazione viene eseguita per fare in modo che la risorsa di rete (un disco o una cartella) venga vista dal dispositivo che l’ha mappata come se fosse una sua unità.

Mappare una cartella condivisa in rete

La procedura descritta in questa guida può essere utilizzata in Windows 11, Windows 10, Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista (→ quale versione di Windows è installata nel PC) ed è valida per tutti i personal computer Acer, ASUS, Dell, HP, Lenovo e Toshiba.

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà il → comando Esegui.

Comando Esegui

Nella casella Apri: digitiamo shell:mycomputerfolder
Facciamo clic su OK.

Questo PC

Si aprirà la cartella Questo PC.
Nella barra degli strumenti della cartella (la barra in alto) dobbiamo cercare Connetti unità di rete.
In Windows 11 dobbiamo fare clic sull’icona e nel menu visualizzato selezionare Connetti unità di rete.

Come connettere una cartella condivisa

In Windows 10 e Windows 8.1/8 dobbiamo prima fare clic su Computer e su Connetti unità di rete mentre in Windows 7 e Windows Vista facciamo clic direttamente su Connetti unità di rete.
A questo punto si aprirà la finestra Connetti unità di rete di Windows.

Come eseguire il mapping

Selezionare la lettera di unità

Adesso dobbiamo selezionare la lettera che vogliamo utilizzare per mappare la cartella condivisa in rete.
Facciamo clic nel riquadro a fianco di Unità: per visualizzare l’elenco delle lettere disponibili.

Cartella da mappare in rete

Selezioniamo la lettera di unità.
Importante: è possibile selezionare una qualsiasi lettera di unità tra quelle presenti nell’elenco ma si consiglia di utilizzare l’opzione predefinita, cioè Z.

Selezionare la cartella condivisa che vogliamo mappare

A questo punto dobbiamo selezionare la cartella condivisa che vogliamo mappare.
Per farlo possiamo usare due metodi. Cercare la cartella in rete oppure digitare il suo percorso.

1° Metodo | Cercare la cartella in rete

Facciamo clic su Sfoglia.

Cartella da condividere in rete

Si aprirà la finestra Cerca cartella.
Cerchiamo la cartella condivisa che vogliamo mappare e selezioniamola.
Se vengono richieste le credenziali di rete (Nome utente e Password) digitiamole nell’apposito campo.
Facciamo clic su OK.

Mappatura Windows


A questo punto nella casella Cartella comparirà il percorso della cartella condivisa in rete.
Per concludere la mappatura facciamo clic su Fine.

2° Metodo | Digitare il percorso dell’unità

Nella casella Cartella digitiamo il percorso della cartella condivisa da mappare.
Il percorso deve essere: \\server\condivisione
Al posto di server dobbiamo digitare il nome del computer oppure l’indirizzo IP del dispositivo che ha condiviso la cartella.
Al posto di condivisione dobbiamo digitare il nome della cartella.
Per concludere la mappatura facciamo clic su Fine.

Opzioni di mappatura

Nella finestra Connetti unità di rete possiamo selezionare due opzioni. Spieghiamo a cosa servono.

Riconnetti all’accesso

Se selezioniamo questa opzione Windows si connetterà automaticamente alla cartella condivisa all’inizio di ogni sessione.

Connetti con credenziali diverse

Questa opzione consente di accedere a più unità e/o cartelle condivise con credenziali diverse. Vediamo con un esempio cosa significa.
Supponiamo di voler accedere a due cartelle condivise in rete. Ogni cartella ha permessi diversi impostati su utenti diversi.
Ad esempio il server ha condiviso la cartella Lavoro con accesso riservato all’utente Stefano e la cartella Progetti con accesso riservato all’utente Francesca.
Se accediamo al percorso \\server\Lavoro utilizzando le credenziali di accesso di Stefano quando proveremo ad accedere alla cartella \\server\Progetti le credenziali non verranno richieste ma Windows non consentirà l’accesso. Questo perché stiamo provando ad accedere con le credenziali di Stefano invece di utilizzare le credenziali di Francesca.
Se invece selezioniamo Connetti con credenziali diverse potremo inserire le credenziali corrette, cioè quelle di Francesca.

Come accedere alla cartella condivisa mappata

Dopo avere spiegato come mappare una cartella condivisa con Windows vediamo come accedervi.
Una volta eseguita la mappatura la cartella sarà visibile nella sezione Percorsi di rete di Questo PC (chiamata Computer in Windows 7 e Windows Vista).

Come vedere una cartella mappata in Windows

Per accedere al contenuto della cartella basta cliccarci sopra.