Condividere file in rete con Windows

1458
Condividere file in rete con Windows

I sistemi operativi Microsoft mettono a disposizione dell’utente diversi metodi per condividere file in rete con Windows.
Le modalità di condivisione variano in base al tipo di sistema operativo utilizzato e al livello di accesso che vogliamo impostare per gli elementi condivisi, cioè al tipo di controllo che vogliamo mantenere su file e cartelle condivise.
Alcune modalità consentono l’accesso ai file e alle cartelle condivise a qualsiasi utente della LAN (Local Area Network), la rete locale. Altre invece consentono di stabilire il livello di autorizzazione, cioè scegliere quali utenti possono accedere agli elementi condivisi è quali operazioni possono effettuare o non effettuare.

Metodi di condivisione file di Windows

Vediamo quali sono i metodi che possiamo utilizzare per condividere documenti, file e cartelle con Windows.

1º Metodo | Cartelle Pubbliche

Il primo metodo di condivisione sono le cartelle pubbliche.
Le cartelle pubbliche di Windows rappresentano il modo più veloce per condividere file tra computer della stessa rete ma anche tra utenti che utilizzano lo stesso PC.
Un documento, un’immagine o un file contenuto all’interno della cartella Pubblica di Windows o in una sua sottocartella verrà immediatamente reso disponibile a chiunque disponga di un account sul PC.

Qualsiasi utente dotato di un account sul computer può creare, visualizzare, modificare ed eliminare gli elementi presenti nella cartella Pubblica di Windows.
L’utente che crea o copia un file all’interno di una cartella pubblica sarà il proprietario del file e avrà un livello di autorizzazione di controllo completo. Gli altri utenti del PC potranno invece visualizzare, scrivere, rinominare ed eliminare i file presenti nella cartella e nelle sue sottocartelle.

Importante: la condivisione in rete mediante le cartelle pubbliche non consente di condividere file e cartelle esterne alla cartella personale. La cartella personale è la cartella che contiene tutte le cartelle dell’account utente. Utilizzando questo metodo di condivisione non è possibile condividere la cartella Programmi, la cartella Windows e tutte le cartelle di sistema.

La condivisione tramite le cartelle pubbliche può essere effettuata in tutti i computer con Windows 10, Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista (→ quale versione di Windows è installata nel PC).
Per sapere come utilizzare questo metodo di condivisione leggiamo la guida sulle → cartelle pubbliche di Windows.

2º Metodo | Gruppo Home

Il secondo metodo di condivisione è il Gruppo Home.
Un gruppo home di Windows è un gruppo di PC in grado di condividere file, cartelle e stampanti con altri computer appartenenti al medesimo gruppo home.
Per condividere file in rete con Windows utilizzando questo metodo dobbiamo creare un nuovo gruppo home oppure partecipare a un gruppo home esistente. Tutti gli elementi condivisi utilizzando il gruppo home vengono inizialmente condivisi con un livello di autorizzazione di sola lettura. Questo significa che è possibile visualizzare il contenuto di file e cartelle ma non è possibile modificarle o eliminarle.
Il livello di accesso però può essere modificato in qualsiasi momento.
Importante: la condivisione in rete mediante il gruppo home di Windows non consente di condividere file e cartelle esterne alla cartella personale. Utilizzando questo metodo non è possibile condividere la cartella Programmi, la cartella Windows e tutte le cartelle di sistema.

La condivisione tramite il gruppo home può essere effettuata in tutti i computer con sistema operativo Windows 8.1/8 e Windows 7.
Importante: in Windows 10 il gruppo home può essere utilizzato soltanto nelle versioni del sistema operativo precedenti alla 1803 (→ quale versione di Windows 10 è installata nel PC).
Per sapere come utilizzare questo metodo di condivisione leggiamo la guida sul → Gruppo Home di Windows.

3º Metodo | Condivisione file di Windows

Il terzo metodo per condividere file in rete è la condivisione file di Windows.
Le cartelle pubbliche e il gruppo home consentono di condividere in rete soltanto file presenti nella cartella personale dell’account utente. Con la condivisione file possiamo invece condividere qualsiasi file, comprese le cartelle di sistema o l’intero disco rigido del computer (→ come condividere l’hard disk del computer in rete). Inoltre utilizzando la condivisione file sarà possibile specificare quali account possono avere accesso agli elementi condivisi e con quale livello di autorizzazione (lettura, modifica o controllo completo).

Importante: a differenza degli altri metodi la condivisione file consente di condividere file e cartelle esterne alla cartella personale. Utilizzando la condivisione file è possibile condividere la cartella Programmi, la cartella Windows e tutte le cartelle di sistema.

La condivisione file può essere utilizzata in tutti i computer con Windows 10, Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista (→ quale versione di Windows è installata nel PC).
Per sapere come utilizzare questo metodo di condivisione leggiamo la guida sulla → condivisione file di Windows.

Quale metodo di condivisione utilizzare?

Il metodo più facile e veloce da utilizzare quando abbiamo la necessità di condividere file in rete sono sicuramente le cartelle pubbliche di Windows. Per condividere un elemento dobbiamo semplicemente spostarlo in una cartella pubblica.
Anche il gruppo home è un metodo di condivisione altrettanto semplice. A differenza delle cartelle pubbliche però consente un maggiore livello di sicurezza. Per partecipare al gruppo home e accedere agli elementi condivisi è necessario conoscere la password del gruppo.
La condivisione file è invece il metodo più sicuro ma è il più complesso da utilizzare. Per ogni elemento condiviso è necessario impostare le autorizzazioni di condivisione.

Riassumendo utilizziamo le cartelle pubbliche o il gruppo home se non dobbiamo condividere file esterni alla cartella personale. Utilizziamo la condivisione file se dobbiamo garantire un elevato livello di sicurezza degli elementi condivisi oppure se dobbiamo condividere file esterni alla cartella personale.
Importante: i metodi di condivisione file in rete possono essere utilizzati contemporaneamente. Nulla vieta di condividere alcuni file con le cartelle pubbliche, altri utilizzando il gruppo home, e soltanto alcuni con la condivisione file.