Condivisione avanzata di Windows

3064
Condivisione avanzata di Windows

La condivisione avanzata di Windows consente di selezionare gli utenti o il gruppo di utenti con cui vogliamo condividere file e cartelle all’interno della LAN (Local Area Network), la rete locale. Permette di stabilire il livello di autorizzazione per definire cosa questi utenti possono o non possono fare con gli elementi condivisi.
L’utilizzo della condivisione avanzata può garantire un maggiore livello di sicurezza rispetto agli altri metodi di condivisione dei sistemi operativi Microsoft (→ come condividere file con Windows) perché permette di richiedere l’autenticazione degli utenti che vogliono accedere ai file condivisi in rete. Può essere usata per condividere direttamente una cartella oppure dopo aver utilizzato la condivisione file (→ condivisione file di Windows) per configurare i permessi.

Come accedere alla condivisione avanzata di Windows

Vediamo come accedere alle impostazioni di condivisione avanzata di Windows.
La procedura descritta può essere utilizzata in tutti i computer con Windows 10, Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista (→ quale versione di Windows è installata nel PC).

Posizioniamo il puntatore del mouse sulla cartella che vogliamo condividere oppure su una cartella già condivisa.
Facciamo clic con il pulsante destro del mouse.
Nel menu visualizzato facciamo clic su Proprietà.
Facciamo clic sulla scheda Condivisione.
Importante: la scheda Condivisione è disponibile soltanto nelle proprietà delle cartelle di Windows ma non nelle proprietà dei file.
Adesso facciamo clic su Condivisione avanzata
Si aprirà la finestra Condivisione avanzata.

Impostazioni condivisione avanzata di Windows

Per modificare le impostazioni di condivisione avanzata di Windows oppure per creare una nuova condivisione di rete facciamo clic sulla casella Condividi la cartella.
Vediamo quali sono le impostazioni di condivisione avanzata che possiamo modificare.

Nome condivisione

È il nome con cui la cartella o qualsiasi altro elemento condiviso viene visualizzato in rete.
Se l’elemento è già condiviso possiamo aggiungere un altro nome di condivisione (ad esempio per impostare delle autorizzazioni diverse) facendo clic su Aggiungi.

Limita il numero di utenti simultanei a

Indica il numero massimo di utenti che possono connettersi contemporaneamente all’elemento condiviso.
Windows 10, Windows 8.1/8 e Windows 7 supportano fino a 20 utenti simultanei mentre Windows Vista al massimo 10. Per poter condividere una cartella con un numero di utenti simultanei più elevato dobbiamo utilizzare una versione server di Windows.

Commenti

I commenti inseriti in questo campo vengono visualizzati dagli utenti della rete quando esaminano la finestra di dialogo delle proprietà dell’elemento condiviso nella loro cartella di rete (oppure quando utilizzano la vista Dettagli).

Autorizzazioni

Se vogliamo limitare la condivisione a utenti o gruppi specifici oppure modificare le autorizzazioni, facciamo clic su Autorizzazioni.
L’autorizzazione predefinita associata a una nuova condivisione prevede l’accesso per Everyone, cioè per tutti gli utenti, con autorizzazione in sola Lettura.
Importante: quando condividiamo una cartella in rete vengono condivise anche le sottocartelle in essa contenute.

Cache

Questa impostazione consente di controllare il comportamento della cache relativo alla cartella condivisa. In pratica se vogliamo condividere una cartella e renderla accessibile anche quando il PC è spento dobbiamo utilizzare la cache. La cache consente di accedere agli elementi condivisi anche quando non sono in modalità offline.
Vediamo quali sono le opzioni disponibili.

  • Solo i file e i programmi specificati dagli utenti sono disponibili in modalità offline
    Questa è l’impostazione predefinita. In pratica stabilisce che un PC che si connette a una cartella condivisa attraverso la rete può memorizzare nella cache soltanto i file e le cartelle che l’utente ha contrassegnato come Sempre disponibile/i offline.
  • Nessun file o programma della cartella condivisa è disponibile offline
    Questa impostazione disabilita la memorizzazione nella cache degli elementi condivisi.
  • Tutti i file e i programmi della cartella condivisa aperti dagli utenti sono automaticamente disponibili offline
    Questa impostazione stabilisce che tutti i file aperti da un PC remoto vengano automaticamente memorizzati nella cache per consentirne l’utilizzo offline.

Ottimizza prestazioni
Questa opzione stabilisce che i file eseguibili, dopo la prima apertura, vengano memorizzati nella cache del PC remoto.

Autorizzazioni condivisione avanzata di Windows

Vediamo adesso come utilizzare le autorizzazioni di condivisione avanzata di Windows.

Nella finestra Condivisione avanzata facciamo clic su Autorizzazioni.
Nel riquadro Utenti e gruppi selezioniamo il nome dell’utente o del gruppo che vogliamo gestire.
Nel riquadro Autorizzazioni per (Nome Utente / Nome Gruppo) compariranno le autorizzazioni di condivisione per l’utente o il gruppo selezionato.
Selezioniamo Consenti, Nega oppure nessuna delle due opzioni per ogni voce relativa al controllo degli accessi.
Dopo aver modificato le autorizzazioni di condivisione avanzata di Windows facciamo su OK e ancora su OK.
Per concludere facciamo clic su Chiudi.

Importante: se non selezioniamo nessuna delle voci disponibili è possibile che l’utente o il gruppo possa ereditare l’autorizzazione tramite l’appartenenza a un altro gruppo che dispone di quella specifica autorizzazione. Se l’utente o il gruppo non appartengono a un gruppo di quel genere, implicitamente all’utente o al gruppo non viene concessa l’autorizzazione.

Utenti e gruppi

Nel riquadro Utenti e gruppi: sono elencati gli utenti e i gruppi che dispongono delle autorizzazioni per accedere alla cartella condivisa.
L’autorizzazione predefinita associata a una nuova condivisione prevede l’accesso per Everyone, cioè per tutti gli utenti, con autorizzazione in sola Lettura.
Se vogliamo rimuovere un account utente oppure un gruppo di utenti facciamo clic su Rimuovi…
Se vogliamo aggiungere un account utente oppure un gruppo di utenti facciamo clic su Aggiungi…
Si aprirà la finestra Seleziona Utenti o Gruppi.
Nella casella Immettere i nomi degli oggetti da selezionare: digitiamo il nome dell’account utente o del gruppo di utenti e facciamo clic su Controlla nomi.
Per visualizzare tutti gli utenti, gruppi e entità di sicurezza predefinite facciamo clic su Avanzate… e su Trova.
Facciamo clic su OK.

Autorizzazioni per utenti e gruppi

Nella sezione Autorizzazioni per (Nome Utente / Nome Gruppo) possiamo scegliere il livello di accesso per gli utenti e i gruppi.

  • Controllo completo
    È possibile visualizzare il contenuto di una cartella o di un file, modificare cartelle e file esistenti, creare nuove cartelle e nuovi file, ed eseguire programmi presenti nella cartella. Inoltre è possibile cambiare i permessi e assumere la proprietà dei file contenuti nei volumi con file system NTFS (→ tipi di file system).
  • Modifica
    È possibile modificare cartelle e file esistenti ma non è possibile crearne di nuovi.
  • Lettura
    È possibile visualizzare il contenuto di una cartella e aprire file e cartelle. Non è possibile modificare ed eliminare file e cartelle.

Completare la condivisione avanzata

Dopo aver selezionato le impostazioni di condivisione avanzata facciamo clic su OK e su Chiudi per renderle effettive.