Cos’è la modalità provvisoria di Windows

1429
Cos'è la modalità provvisoria di Windows

La modalità provvisoria (in inglese safe mode) è una particolare modalità di funzionamento in cui Windows viene avviato in uno stato di base. Quando avviamo il computer in questa modalità viene caricata una versione del sistema operativo in cui molte funzionalità non essenziali sono disabilitate. Vengono attivati soltanto i driver minimi e i servizi principali mentre i driver delle periferiche e i programmi a → esecuzione automatica non vengono avviati.
Vediamo cos’è la modalità provvisoria di Windows e a cosa serve.

A cosa serve la modalità provvisoria?

Possiamo considerare la modalità provvisoria come un sistema operativo in forma ridotta.
Questa modalità di funzionamento dei sistemi operativi Microsoft viene utilizzata principalmente quando abbiamo la necessità di effettuare una diagnosi del sistema oppure per risolvere problemi software o hardware di vario genere. Se un problema non si verifica dopo l’avvio in safe mode significa molto probabilmente che la causa non è da ricercare nelle impostazioni predefinite o nei driver di base.

Quando avviamo il sistema operativo vengono caricati i driver dei componenti hardware del computer. Un driver sbagliato o configurato in modo errato potrebbe essere la causa di un problema, impedire l’avvio di Windows oppure provocare un malfunzionamento del sistema quando questo è in funzione.
Per capire cosa provoca un problema e provare a risolverlo però dobbiamo riuscire a utilizzare Windows. Ed è proprio in questo caso che viene in aiuto la modalità provvisoria.

Cosa utilizzare la modalità provvisoria

Dopo avere capito cos’è la modalità provvisoria di Windows spieghiamo come può essere utilizzata.
Se il computer si avvia o funziona soltanto in safe mode significa molto probabilmente che siamo in presenza di un problema causato da un dispositivo aggiunto di recente, da un’installazione configurata in modo errato oppure da un driver non corretto o modificato da poco tempo. Se non conosciamo la causa del problema possiamo utilizzare la modalità provvisoria per individuarla procedendo per eliminazione. Ad esempio possiamo provare a disinstallare un software installato recentemente, rimuovere una nuova periferica o ripristinare un driver.
Anche se la modalità provvisoria di Windows avvia il computer con funzionalità limitate consente di utilizzare i principali strumenti di configurazione come Gestione dispositivi, il Ripristino di sistema e l’Editor del registro di configurazione.

La modalità provvisoria può essere eseguita in tutte le versioni ed edizioni di Windows 11, Windows 10, Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista (→ quale versione di Windows è installata nel PC).

Varianti della modalità provvisoria di Windows

Modalità provvisoriaWindows viene avviato senza i driver e i servizi necessari per la connettività di rete.
Utilizziamo questa variante se siamo certi di NON dover utilizzare Internet o la LAN.
Modalità provvisoria con reteWindows viene avviato con i file di base della Modalità provvisoria ma con l’aggiunta dei driver e dei servizi necessari per la connettività di rete.
Utilizziamo questa variante se dobbiamo utilizzare Internet o la LAN.
Modalità provvisoria con prompt dei comandiWindows viene avviato con gli stessi servizi della Modalità provvisoria ma utilizza come shell il prompt dei comandi al posto dell’interfaccia grafica.
Questa opzione è utile solo nel caso in cui abbiamo un problema con l’interfaccia grafica di Windows.

Come avviare Windows in modalità provvisoria

Proseguiamo la guida su cos’è la modalità provvisoria di Windows spiegando come avviare il PC in safe mode.
Le procedure descritte sono valide per tutti i personal computer Acer, ASUS, Dell, HP, Lenovo e Toshiba.
Importante: Windows in modalità provvisoria si presenta con un aspetto diverso perché utilizza una grafica a bassa risoluzione.

Modalità provvisoria

1º Metodo | Utilizzare l’utility Configurazione di sistema

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà il → comando Esegui di Windows.

Comando Esegui

Nella casella Apri: digitiamo msconfig
Facciamo clic sul pulsante OK del comando Esegui.
Si aprirà l’utility Configurazione di sistema.
Adesso facciamo clic sulla scheda Opzioni di avvio.

Configurazione di sistema

Nella sezione Opzioni di avvio selezioniamo la casella Modalità provvisoria e scegliamo tra:

  • Minima per avviare Windows in modalità provvisoria senza rete.
  • Shell alternativa per avviare Windows in modalità provvisoria con prompt dei comandi.
  • Rete per avviare Windows in modalità provvisoria con rete.

Facciamo clic sul pulsante OK.
Importante: se Windows è crittografato è possibile che venga chiesto di immettere la chiave di ripristino di BitLocker.
Facciamo clic su Riavvia per avviare Windows in modalità provvisoria.

Per riavviare Windows normalmente torniamo nella scheda Opzioni di avvio dell’utility Configurazione di sistema, deselezioniamo Modalità provvisoria e facciamo clic sul pulsante OK.

2º Metodo | Utilizzare il Prompt dei comandi

Apriamo il → Prompt dei comandi come amministratore (→ come aprire il Prompt dei comandi come amministratore).

Prompt dei comandi

Per avviare Windows in modalità provvisoria senza rete digitiamo questo comando:

bcdedit /set {default} safeboot minimal

Per avviare Windows in modalità provvisoria con rete digitiamo questo comando:

bcdedit /set {default} safeboot network

Se invece vogliamo avviare Windows in modalità provvisoria con prompt dei comandi digitiamo questo comando:

bcdedit /set {default} safebootalternateshell yes

Importante: per fare la parentesi graffa { } premiamo i tasti Alt Gr, Maiuscolo (è il tasto con la freccia in su) e [ ].

Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.
Se il comando è esatto comparirà Operazione completata.
Digitiamo shutdown /r e premiamo il tasto Invio per riavviare Windows in modalità provvisoria.

Per uscire dalla modalità provvisoria utilizzando il Prompt dei comandi digitiamo:

bcdedit /deletevalue {default} safeboot