Differenza tra FAT32, NTFS e exFAT

2904
Differenza tra FAT32, NTFS e exFAT

Prima di spiegare qual’è la differenza tra FAT32, NTFS e exFAT spieghiamo cos’è un file system.
Il file system (abbreviato FS) è usato per controllare il metodo di posizionamento e organizzazione dei file in una memoria di massa (hard disk, chiavetta USB, CD, DVD, scheda di memoria). Il file system definisce le regole di struttura e di logica utilizzate per gestire i file dell’unità di memorizzazione.

Esistono diversi tipi di file system ognuno con una propria logica e struttura, dimensione, velocità, flessibilità e sicurezza. Alcuni tipi sono progettati per applicazioni specifiche, come ad esempio i dischi ottici, altri invece vengono utilizzati sulla RAM (Random Access Memory) del computer per un uso a breve termine.
I file system sono usati in diversi dispositivi di archiviazione il più comune dei quali è il disco rigido del computer. Quando si installa un nuovo disco, prima di poter scrivere i dati è necessario creare una partizione utilizzando un file system (→ come creare una partizione con Windows).

Tipi di file system

I sistemi operativi Microsoft utilizzano tre diversi tipi di file system: FAT32, NTFS e exFAT.
Vediamo qual’è la differenza tra FAT32, NTFS e exFAT e quali sono le caratteristiche di ognuno.

FAT e FAT32

Il file system FAT (File Allocation Table) è supportato da Windows e da quasi tutti i sistemi operativi DOS , Linux e Mac. È il file system più vecchio ma è anche il più compatibile perché consente la condivisione di dati tra sistemi operativi diversi.
Nel corso degli anni il file system FAT è stato ampliato dalla versione nativa FAT8 a FAT12, FAT16 fino all’attuale FAT32. Il numero indica quanti bit sono allocati per numerare i cluster della memoria di massa.
In una partizione FAT32 non è possibile scrivere singoli file di dimensioni maggiori di 4 GB (gigabyte) o creare partizioni più grandi di 8 TB (terabyte).

L’ultima versione di Windows che utilizza il file system FAT è Windows ME (Millennium Edition). Le versioni di Windows successive utilizzano il file system NTFS ma supportano anche il FAT che viene prevalentemente utilizzato per formattare chiavette USB e schede di memoria per garantire la compatibilità con gli altri sistemi operativi.

NTFS

Dopo aver spiegato qual’è la differenza tra FAT e FAT32 vediamo qual’è la differenza tra FAT32 e NTFS.
Il file system NTFS (New Technology File System) è stato sviluppato dalla Microsoft ed è il file system predefinito per tutti i sistemi operativi Windows a partire da Windows NT (→ quale versione di Windows è installata nel computer).
Questo file system presenta molti miglioramenti rispetto a FAT32. Consente il ripristino automatico di alcuni errori sul disco. Ha un livello di sicurezza più elevato grazie alla crittografia e all’utilizzo di autorizzazioni che possono limitare l’accesso a file specifici solo per determinati utenti. Consente di usare nomi per i file lunghi fino a 255 caratteri della codifica Unicode.

È più affidabile di FAT32 perché è un journaling file system. Questo significa che se un’operazione viene interrotta improvvisamente, ad esempio a causa di un blackout elettrico, verrà persa soltanto l’operazione in corso ma l’integrità del file system non sarà compromessa.
In una partizione NTFS è possibile scrivere singoli file con una dimensione massima di 16 TB (terabyte) e creare partizioni di 256 TB (terabyte).
Importante: il file system NTFS non è compatibile con i sistemi operativi Mac ma può diventarlo utilizzando software specifici.

exFAT

Il file system exFAT (Extended File Allocation Table) noto anche come FAT64 è un file system ottimizzato per le memorie flash come le chiavette USB e le schede SD. È stato sviluppato dalla Microsoft per essere utilizzato al posto di NTFS (in quanto più flessibile perché presenta una struttura di dati più semplice) e FAT32 (perché non ha il limite della dimensione massima di 4 GB per un singolo file).
exFAT è maggiormente compatibile rispetto a NTFS ed è anche supportato in alcuni dispositivi multimediali come televisori, media center e lettori portatili.

Quale file system scegliere tra FAT32, NTFS e exFAT?

Dopo aver spiegato qual’è la differenza tra FAT32, NTFS e exFAT vediamo quale file system scegliere.

Quando usare FAT o FAT32

Scegliamo FAT o FAT 32 per le memorie flash (chiavette USB e schede SD).
Scegliamo FAT o FAT32 quando abbiamo la necessità di ottenere la massima compatibilità con Linux e Mac.
Non scegliamo FAT o FAT 32 se dobbiamo scrivere file unici più grandi di 4 GB o creare partizioni maggiori di 8 TB.
Se possibile non scegliamo FAT o FAT32 per l’installazione di Windows.

Quando usare NTFS

Utilizziamo NTFS se dobbiamo installare Windows.
Scegliamo NTFS per i dischi rigidi esterni e per le partizioni dati che non devono condividere file con altri sistemi operativi. Usiamo NTFS anche per i dischi rigidi interni se devono contenere solo dati oppure se vengono utilizzati per il backup.
Scegliamo NTFS quando dobbiamo scrivere file unici più grandi di 4 GB o creare partizioni maggiori di 32 GB.

Quando usare exFAT

Scegliamo exFAT nelle memorie flash con dimensioni maggiori di 32 GB.
Non scegliamo exFAt per l’installazione di Windows.