Home Internet Nascondere l’indirizzo IP

Nascondere l’indirizzo IP

630
Nascondere IP

Per poter navigare in Internet con un computer o con un altro dispositivo (smartphone, tablet) dobbiamo utilizzare un indirizzo IP (→ cos’è l’indirizzo IP).
Ogni dispositivo dotato di una scheda di rete e connesso a Internet possiede un proprio indirizzo IP pubblico (→ cos’è l’indirizzo IP pubblico). Questo indirizzo IP è univoco e può essere considerato come un’impronta digitale.
Quando visitiamo un sito web l’IP utilizzato viene trasmesso dal dispositivo che ha effettuato la richiesta di connessione ed è registrato dal server che ospita il sito in questione. Navigando in Internet lasciamo quindi delle impronte indelebili del nostro passaggio insieme ad altre informazioni come la data e l’ora di accesso, il web browser usato per navigare (Chrome, Edge, Explorer, Firefox) e la versione del sistema operativo utilizzato (→ quale versione di Windows è installata nel computer).
Prima di spiegare come nascondere IP vediamo perché può essere utile farlo.

Perché nascondere l’IP

Navigare anonimi

Il motivo principale per cui si vuole nascondere l’IP è per navigare anonimi.
L’indirizzo IP viene salvato e conservato nei database dell’ISP (Internet Service Provider), il fornitore di servizi Internet utilizzato. Ogni volta che ci colleghiamo a un sito web l’ISP sa quali pagine abbiamo visitato, quali articoli abbiamo letto, quali video abbiamo guardato e quali prodotti abbiamo acquistato. Se inviamo una email l’ISP sa quando è stata inviata, da dove e chi era il destinatario. Se nascondiamo l’indirizzo IP l’attività svolta in Internet risulterà molto più difficile da rintracciare.
Ricordiamoci che nascondere l’IP non significa navigare in modo completamente anonimo. Tutti i dati inviati in Internet risulteranno provenire da un IP diverso ma saranno in chiaro a meno che non vengano crittografati.

Proteggere la privacy

Molte aziende studiano le abitudini dei consumatori per proporre pubblicità mirate che convincano ad acquistare i loro prodotti. Grazie ai cookie (→ cosa sono i cookie) e ai file di log i siti commerciali che visitiamo possono conoscere i nostri gusti personali per proporci prodotti specifici in base alle nostre preferenze.
Le ricerche effettuate online, i prodotti acquistati è la posizione geografica (determinabile proprio grazie all’indirizzo IP) sono informazioni preziosissime per le società di marketing.
Anche se non abbiamo niente da nascondere proteggere la privacy è un diritto a cui non bisogna rinunciare.

Collegarsi a siti bloccati o censurati

Un altro motivo per cui può essere necessario nascondere l’IP è per riuscire a collegarsi a siti bloccati o censurati, aggirando le restrizioni geografiche del Paese che ha imposto il blocco.
Ad esempio in Cina molti siti web come Facebook, Twitter o YouTube sono bloccati. Se siamo in Cina ma facciamo in modo che l’indirizzo IP con cui navighiamo risulti appartenere a un paese diverso potremo aggirare le restrizioni.

Superare i blocchi imposti dal datore di lavoro

In molti uffici e aziende viene bloccato l’accesso ai siti social per evitare che i dipendenti perdano tempo invece di lavorare. Anche in questo caso cambiando IP sarà possibile superare il blocco.

Quali sono i metodi per nascondere l’IP

Esistono diversi metodi per nascondere l’IP, ognuno con un proprio livello di affidabilità. Vediamo quali sono le tecniche migliori e più sicure.

Metodo 1 | Nascondere IP utilizzando un server proxy

Un primo metodo per nascondere l’IP consiste nell’utilizzare un server proxy.
Un proxy è un server che si interpone tra il dispositivo che vuole effettuare la connessione e il server che ospita il sito web. Se utilizziamo un server proxy i siti che visitiamo vedranno l’IP del proxy e non l’IP del dispositivo che stiamo usando.

Se vogliamo nascondere l’IP utilizzando un server proxy gratuito abbiamo due possibilità:
• utilizzare un web proxy online che non richiede nessun tipo di configurazione nel computer o sul dispositivo utilizzato.
• utilizzare un open proxy e configurare manualmente il web browser o la scheda di rete del dispositivo per poterlo utilizzare.
Nascondere l’IP con un server proxy è la scelta più semplice ed economica. L’utilizzo del proxy è gratuito e non richiede l’installazione di nessun tipo di software.

Lo svantaggio di questo metodo è che quando utilizziamo un proxy la velocità di navigazione è sempre molto lenta, a volte lentissima. Inoltre non c’è modo di sapere se il proxy utilizzato è sicuro.
Se vogliamo sapere come nascondere l’IP con un server proxy leggiamo la guida → cosa sono gli open proxy.

Metodo 2 | Nascondere IP con Tor

Un secondo metodo per nascondere l’IP e navigare anonimi è usare Tor.
Tor (acronimo di The Onion Router) è un software di comunicazione che consente di navigare in modo anonimo utilizzando una rete di routers gestita da volontari. Grazie a questi routers dislocati in varie parti del mondo l’indirizzo IP del computer viene nascosto e tutte le informazioni inviate dal client al server vengono criptate.
Tor è un software libero, cioè utilizzabile e modificabile da chiunque, ed è completamente gratuito (→ cos’è Tor e come si usa).

Lo svantaggio di questo metodo per nascondere l’IP è che Tor deve essere installato nel computer. Inoltre per navigare in Internet con Tor in modo anonimo non possiamo servirci dei normali web browser (Chrome, Edge, Explorer, Firefox) ma dobbiamo usare Tor Browser, un software preconfigurato sviluppato modificando Firefox. Anche in questo caso la navigazione risulterà più lenta.
Per capire come nascondere l’IP con Tor leggiamo la guida → cos’è Tor e come si usa.

Metodo 3 | Nascondere IP con una VPN

Un terzo metodo per nascondere l’IP e navigare anonimi consiste nell’utilizzare una VPN.
Una VPN (Virtual Private Network) è una rete privata virtuale che può essere usata per trasmette dati cifrati in Internet. Quando usiamo una VPN invece di trasmettere l’indirizzo IP del computer o di un altro dispositivo verrà trasmesso l’indirizzo IP del server della VPN utilizzata (→ cos’è una VPN).

Il vantaggio di questo metodo è che la velocità di navigazione non subisce rallentamenti. Inoltre le migliori VPN consentono di selezionare il protocollo di sicurezza da utilizzare e permettono connessioni simultanee, cioè con più dispositivi.
In Internet esistono molte reti private virtuali tra cui scegliere. Anche se molte di queste sono gratuite il consiglio è di utilizzare soltanto VPN a pagamento, molto più veloci e affidabili ma soprattutto più sicure (→ quali sono le migliori VPN a pagamento). L’unico svantaggio è che i servizi offerti dalle VPN hanno un costo.
Per sapere come nascondere l’IP utilizzando una rete privata virtuale leggiamo la guida → cos’è una VPN.