Orologio di Windows non si aggiorna

13766
Orologio di Windows non si aggiorna

Tutti i sistemi operativi Microsoft sono configurati per sincronizzarsi automaticamente con l’orario di Internet. La sincronizzazione non serve soltanto per garantire la massima precisione nell’indicazione dell’ora e della data ma è di fondamentale importanza per quanto riguarda la sicurezza.
A volte può succedere che l’orologio del PC non si sincronizzi automaticamente. Per risolvere questo problema nella maggior parte dei casi basta effettuare la sincronizzazione manuale oppure cambiare il server di riferimento.
Vediamo cosa fare se l’orologio di Windows non si aggiorna e l’ora del PC continua a essere sbagliata.

Come effettuare la sincronizzare dell’orologio di Windows in modo manuale

Il metodo che consente di sincronizzare l’orologio del PC cambia in base alla versione di Windows installata nel computer (→ quale versione di Windows è installata nel PC).

Sincronizzare l’ora di Windows 10

Se l’orologio di Windows 10 non si aggiorna automaticamente possiamo effettuare la sincronizzazione in modo semplice e veloce nelle impostazioni del sistema operativo.
Importante: prima di procedere assicuriamoci di essere collegati a Internet.

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e I contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Impostazioni di Windows 10.
Nella casella di ricerca Trova un’impostazione digitiamo data e ora.
Nell’elenco visualizzato facciamo clic su Impostazioni di data e ora.
Nella sezione Sincronizza l’orologio facciamo clic su Sincronizza.
Per concludere chiudiamo la finestra Impostazioni.
Importante: se il pulsante Sincronizza non è presente significa che Windows 10 non è aggiornato (→ come aggiornare Windows 10) e stiamo utilizzando una versione del sistema operativo precedente alla 1903 (→ quale versione di Windows 10 è installata nel PC). In questo caso dobbiamo utilizzare la sincronizzazione manuale descritta nel paragrafo seguente.

Sincronizzare l’ora di Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista

Vediamo come sincronizzare l’orologio di Windows in modo manuale.
Importante: prima di procedere assicuriamoci di essere collegati a Internet.

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui (→ cos’è il comando Esegui di Windows).
Nella casella Apri: digitiamo timedate.cpl
Facciamo clic su OK.
Si aprirà la finestra Data e ora.
Facciamo clic sulla scheda Ora Internet.
Adesso facciamo clic su Cambia impostazioni…
Verifichiamo che la casella Sincronizza con un server di riferimento orario Internet sia selezionata.
Facciamo clic su Aggiorna.
Se riceviamo un messaggio di errore facciamo nuovamente clic su Aggiorna per riprovare.
Infine facciamo clic su OK.
Facciamo ancora clic su OK per chiudere la finestra Data e ora.

Errore durante la sincronizzazione dell’ora

Se l’orologio di Windows non si aggiorna perché riceviamo il messaggio Errore durante la sincronizzazione di Windows con (nome server). Operazione non riuscita, possiamo provare a sincronizzare l’ora del computer utilizzando un’altro server tra quelli disponibili nell’elenco.
Nella finestra Impostazioni ora Internet facciamo clic sulla freccia nel riquadro Server: per visualizzare l’elenco dei server disponibili.
Selezioniamo un server diverso da quello utilizzato precedentemente e facciamo clic su Aggiorna.
Se non sono presenti altri server leggiamo → come aggiungere un nuovo server di riferimento NTP.

Cosa fare se l’orologio di Windows non si aggiorna dopo la sincronizzazione

Vediamo cosa fare se l’orologio di Windows non si aggiorna anche dopo la sincronizzazione oppure se ora e data sono corrette ma cambiano quando accendiamo il computer.

Reinstallare l’orologio di Windows

Se il computer non riesce a mantenere l’ora esatta potrebbe esserci un problema con l’orologio di sistema. In questo caso possiamo provare a reinstallarlo.

Avviamo Windows in Modalità Provvisoria (→ come avviare Windows in modalità provvisoria).
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui (→ cos’è il comando Esegui di Windows).
Nella casella Apri: digitiamo devmgmt.msc
Facciamo clic su OK.
Si aprirà lo snap-in Gestione dispositivi.
Facciamo clic sulla freccia a fianco di Dispositivi di sistema.
Cerchiamo Orologio di sistema CMOS a tempo reale.
Adesso facciamo clic con il pulsante destro del mouse su Orologio di sistema CMOS a tempo reale.
Nel menu visualizzato facciamo clic su Disinstalla dispositivo o Disinstalla.
Nella finestra visualizzata facciamo clic su OK.
Infine facciamo clic su Si per riavviare il computer.
A questo punto Windows verrà riavviato e l’orologio sarà reinstallato automaticamente.

Aggiornare il BIOS/UEFI del computer

Se l’orologio di Windows non si aggiorna anche dopo il riavvio del PC la causa del problema potrebbe risiedere nel UEFI (→ cos’è l’UEFI) o nei computer meno recenti nel BIOS (→ cos’è il BIOS).
Entriamo nel UEFI (→ come entrare nel UEFI) o nel BIOS (→ come entrare nel BIOS) del computer e impostiamo ora e data corrette.
Se l’ora del computer è ancora sbagliata verifichiamo se è disponibile un aggiornamento per il BIOS/UEFI. L’esecuzione dell’aggiornamento potrebbe risolvere il problema.

Sostituire la batteria del BIOS/UEFI

Se dopo l’aggiornamento dell’ora nel BIOS/UEFI continuiamo ad avere problemi dobbiamo sostituire la batteria CMOS, la piccola batteria presente sulla scheda madre del computer utilizzata per mantenere le impostazioni di configurazione anche dopo lo spegnimento del PC (→ come cambiare la batteria del BIOS/UEFI).

Come aggiungere un nuovo server di riferimento NTP

Se l’orologio di Windows non si aggiorna con il server di riferimento dobbiamo cambiare server. Per cambiare server dobbiamo utilizzare l’editor del registro di sistema di Windows (→ cos’è il registro di sistema di Windows).
Importante: l’editor del registro di sistema può essere avviato soltanto con un account amministratore (→ differenza fra utente standard e amministratore).

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui (→ cos’è il comando Esegui di Windows).
Nella casella Apri: digitiamo regedit
Facciamo clic su OK.
Si aprirà la finestra Controllo dell’account utente (→ cos’è il Controllo Account Utente).
Facciamo clic su Si.
Si aprirà l’Editor del Registro di Sistema.

Attenzione: l’applicazione di una modifica non corretta al registro di sistema di Windows potrebbe rendere il computer inutilizzabile.
Prima di modificare il registro di sistema si consiglia di creare una copia di backup (→ come fare il backup del registro di sistema di Windows) oppure un punto di ripristino da poter utilizzare in caso di problemi (→ come creare un punto di ripristino di Windows).

Nel riquadro sinistro individuiamo questa chiave:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\DateTime\Servers
Nel riquadro centrale saranno visualizzati tutti i server di default utilizzati da Windows.
Sempre nel riquadro centrale facciamo clic con il pulsante destro del mouse in uno spazio vuoto.
Posizioniamo il mouse su Nuovo e facciamo clic su Valore stringa.
Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.
Facciamo doppio clic su Nuovo valore #1.
In Nome valore: digitiamo un numero maggiore del numero più alto visualizzato nella colonna Nome (se sono elencati 5 server dobbiamo digitare 6).
In Dati valore: digitiamo il nome del server NTP.
Per visualizzare un elenco di tutti i timeserver che forniscono un servizio NTP colleghiamoci alla pagina ufficiale di NTP Pool Project. I server attivi per l’Italia sono visibili a questo link.
Facciamo clic su OK.
Chiudiamo l’Editor del Registro di sistema.