Passare da Windows 7 a Windows 10

6739
Passare da Windows 7 a Windows 10

Vediamo cosa fare se vogliamo aggiornare il PC e passare da Windows 7 a Windows 10.
Per effettuare l’aggiornamento a una nuova versione del sistema operativo (in inglese upgrade) utilizzeremo Media Creation Tool, uno strumento appositamente creato dalla Microsoft in grado di scaricare e installare l’ultima versione di Windows 10. Media Creation Tool può essere utilizzato sia per installare Windows 10 senza rimuovere i file e le cartelle dell’utente sia per effettuare un’installazione da zero, rimuovendo tutto il contenuto del disco rigido.
Nella prima parte della guida vedremo quali sono le operazioni preliminari che dobbiamo eseguire e come scaricare Media Creation Tool. Nella seconda parte della guida verrà spiegato come installare Windows 10 e cosa fare dopo aver effettuato l’upgrade.

Operazioni preliminari

Iniziamo la guida spiegando quali sono le operazioni che dobbiamo svolgere prima di effettuare l’upgrade.

Verificare che Windows 7 sia attivato

Per poter aggiornare il PC e passare da Windows 7 a Windows 10 dobbiamo verificare che il sistema operativo sia attivato.
Se Windows 7 è attivato significa che il sistema operativo è originale. In questo caso durante l’upgrade il codice Product Key di Windows 7 verrà “abbinato” a Windows 10 attivandolo automaticamente.
Se Windows 7 non è attivato sarà possibile effettuare l’aggiornamento a Windows 10 ma dovremo acquistare una licenza valida per poter completare l’upgrade.
Per sapere se la copia di Windows è originale procediamo in questo modo.
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui (→ cos’è il comando Esegui di Windows).
Nella casella Apri: digitiamo control
Facciamo clic su OK.
Si aprirà il Pannello di controllo di Windows.
Nella casella di ricerca del Pannello di controllo (in alto a destra) digitiamo sistema.
Nell’elenco dei risultati ottenuti facciamo clic su Sistema.
Al fondo della finestra cerchiamo la sezione Attivazione di Windows.
Se viene visualizzato Windows è attivato significa che Windows 7 è originale.

Controllare i requisiti di sistema di Windows 10

Windows 10 è stato progettato per funzionare anche nei computer che eseguono sistemi operativi Microsoft precedenti. Infatti i requisiti di sistema sono di poco superiori a quelli richiesti per Windows 7.
Per evitare problemi durante l’aggiornamento da Windows 7 a Windows 10 il sistema effettua un controllo di compatibilità per verificare che l’hardware sia supportato. Tuttavia prima di effettuare l’upgrade conviene verificare quali sono i → requisiti di sistema di Windows 10.

Verificare lo spazio libero sul disco rigido del PC

Prima di procedere dobbiamo essere sicuri che sul disco rigido del computer sia disponibile abbastanza spazio libero.
Per effettuare l’upgrade dobbiamo avere almeno 10 GB di spazio libero. Per verificare quanto spazio è disponibile leggiamo la guida → spazio libero sul disco rigido. Se lo spazio non è sufficiente leggiamo la guida → liberare spazio sul disco rigido.

Preparare il computer all’upgrade

Le operazioni descritte in questo paragrafo non sono obbligatorie ma sono assolutamente consigliate per evitare problemi durante l’upgrade da Windows 7 a Windows 10.

Disinstalliamo antivirus, antimalware e firewall non Microsoft presenti nel PC (→ come disinstallare un programma in modo completo).
Disinstalliamo eventuali programmi di ottimizzazione e di pulizia del computer come CCleaner o Glary Utilities.
Disattiviamo il controllo account utente (→ come disattivare il Controllo Account Utente)
Scolleghiamo tutti i dispositivi USB collegati al PC (chiavetta USB, scanner, stampante). Lasciamo collegati soltanto il mouse e la tastiera.
Per concludere riavviamo Windows 7.

Le operazioni precedenti consentono di preparare il sistema operativo alla procedura di upgrade nel miglior modo possibile.
Per ridurre ulteriormente la possibilità di incorrere in problemi durante la fase di aggiornamento si può avviare l’upgrade dopo aver eseguito un avvio pulito di Windows 7 (→ come eseguire un avvio pulito di Windows).

Scaricare Media Creation Tool

Vediamo adesso come utilizzare Media Creation Tool, lo strumento creato dalla Microsoft per assistere gli utenti durante tutta la procedura che consente di passare da Windows 7 a Windows 10.
Importante: se vogliamo aggiornare un PC portatile colleghiamolo alla presa elettrica. L’interruzione dell’installazione di Windows 10 potrebbe rendere il computer inutilizzabile. Inoltre, se possibile, si consiglia di utilizzare la connessione via cavo invece della connessione wireless.

Per scaricare Media Creation Tool dal sito ufficiale Microsoft facciamo clic su questo link.
Facciamo clic su Scarica ora lo strumento.
Al termine del download facciamo doppio clic con il pulsante sinistro del mouse per eseguire il file.
Importante: per poter eseguire il file dobbiamo utilizzare un account utente amministratore (→ differenza fra utente standard e amministratore).
Si aprirà la finestra Controllo dell’account utente (→ cos’è il Controllo Account Utente).
Facciamo clic su Si.

Come passare da Windows 7 a Windows 10 con Media Creation Tool

A questo punto siamo pronti ad avviare la procedura che consente di effettuare l’upgrade da Windows 7 a Windows 10. Vediamo come procedere.

Scaricare e installare Windows 10

Dopo aver eseguito Media Creation Tool comparirà la finestra Installazione di Windows 10.
Nella finestra Comunicazioni e condizioni di licenza applicabili facciamo clic su Accetta.
Aspettiamo fino al completamento delle operazioni preliminari.
Nella finestra Scegliere l’operazione da effettuare selezioniamo Aggiorna il PC ora.
Facciamo clic su Avanti.
Inizierà il download di Windows 10. Il download del sistema operativo potrebbe richiedere parecchio tempo.
Al termine del download verrà eseguita un’operazione di pulizia e il programma verrà chiuso.

Dopo alcuni istanti comparirà nuovamente la finestra Installazione di Windows 10.
Verrà effettuata la ricerca degli aggiornamenti e subito dopo sarà eseguito un controllo del PC per verificare se il sistema è pronto per l’installazione di Windows 10.
Nella finestra Comunicazioni e condizioni di licenza applicabili facciamo clic su Accetta.
Al termine del controllo del PC e dell’installazione degli aggiornamenti comparirà il messaggio Pronto per l’installazione.

Scegliere gli elementi da mantenere

In questa schermata dobbiamo scegliere quali elementi vogliamo mantenere prima di passare da Windows 7 a Windows 10.
Se vogliamo mantenere i file, le cartelle, i programmi e le impostazioni di Windows 7 facciamo clic su Installa.
Se invece vogliamo modificare gli elementi da mantenere facciamo clic su Cambia elementi da mantenere.
Vediamo quali sono le opzioni disponibili.

  • Mantieni i file personali e le app
    Questa opzione è quella predefinita. Consente di passare da Windows 7 a Windows 10 senza rimuovere nessun elemento.
  • Mantieni solo i file personali
    Selezioniamo questa opzione se vogliamo eliminare le impostazioni di Windows 7 senza cancellare i file e le cartelle personali dell’utente.
  • Niente
    Selezioniamo questa opzione se vogliamo eliminare tutto il contenuto del disco rigido del computer ed effettuare un’installazione da zero.
    Attenzione: se selezioniamo questa opzione tutti i file, le cartelle, le app, i programmi e le impostazioni del computer verranno cancellati.

Avviare l’installazione di Windows 10

Dopo aver fatto clic su Installa inizierà l’installazione del sistema operativo. Durante questa fase il computer verrà riavviato più volte.
Nella finestra precedente il sistema avvisava che durante l’installazione di Windows 10 non è possibile utilizzare il PC. Il consiglio è di NON usare il PC fino al completamento dell’installazione per evitare problemi.
Tuttavia in caso di necessità è possibile continuare a utilizzare Windows 7 premendo i tasti Alt e Tab contemporaneamente.

Al termine dell’installazione il computer verrà riavviato e dovremo configurare i servizi di Windows 10 seguendo le istruzioni visualizzate.

Cosa fare dopo l’upgrade a Windows 10

A questo punto avremo installato l’ultima versione di Windows 10. Vediamo cosa fare per verificare che tutto funzioni correttamente.

Controllare i programmi
Proviamo a utilizzare i programmi precedentemente installati in Windows 7 per verificare che non ci siamo problemi di compatibilità. Se qualche programma non si avvia, funziona male o crea problemi al sistema disinstalliamolo (→ come disinstallare un programma in Windows 10) e installiamo la versione più recente.

Controllare i dispositivi
Controlliamo che tutti i dispositivi collegati al PC (tastiera, mouse, casse audio, scanner, stampante, webcam) funzionino.

Aggiornare i driver
Aggiorniamo i driver del PC (→ come aggiornare i driver del PC).

Eliminare i file di Windows 7

Nel paragrafo → scegliere gli elementi da mantenere abbiamo detto che selezionando Niente tutti i i file e le cartelle personali dell’utente vengono eliminati durante l’upgrade. In realtà quando effettuiamo un’installazione da zero questi elementi non vengono eliminati ma spostati.
Se installiamo Windows 10 su un disco rigido o su un volume che contiene già un’installazione di Windows viene creata una cartella di backup chiamata Windows.old. In questa cartella, presente in C:\, viene salvata l’installazione di Windows precedente (compresi file, cartelle, app, programmi e file di Windows 7) allo scopo di poterla ripristinare in caso di necessità.
La cartella Windows.old occupa molto spazio sul disco rigido del PC e per questo motivo viene eliminata automaticamente dopo dieci giorni dalla sua creazione. Tuttavia se il disco rigido del computer ha uno spazio limitato possiamo eliminare Windows.old in qualsiasi momento utilizzando l’utility pulizia disco.

Il consiglio è di NON eliminare la cartella subito dopo l’upgrade del sistema operativo ma soltanto quando siamo certi che tutto funzioni correttamente e che tutti i file di cui abbiamo bisogno siano presenti nella nuova installazione di Windows 10.
Attenzione: se eliminiamo la cartella Windows.old non sarà possibile ripristinare il sistema operativo a Windows 7 in caso di problemi.
Per eliminare la cartella Windows.old avviamo pulizia disco (→ come avviare pulizia disco) e in Pulizia disco avanzata selezioniamo Installazioni di Windows precedenti.