Ripristinare Edge se non funziona

693
Ripristinare Edge se non funziona

Microsoft Edge è il web browser sviluppato da Microsoft incluso in tutti i computer con sistema operativo Windows 10 (→ quale versione di Windows è installata nel computer).
Se Edge è diventato lento, non si apre, va in crash o si comporta in modo anomalo possiamo provare a ripristinarlo. Questa operazione può essere utile nel caso in cui venga riscontrato un malfunzionamento del web browser oppure per risolvere problemi di vario genere come l’installazione di estensioni o barre degli strumenti non volute.
Vediamo come ripristinare Edge se non funziona.

Come ripristinare Edge alla impostazioni iniziali

La procedura per ripristinare Edge eliminerà i preferiti, la cronologia e le estensioni installate nel web browser.

Disattivare le impostazioni di sincronizzazione

Per poter ripristinare Edge alle impostazioni iniziali dobbiamo prima di tutto verificare che le impostazioni di sincronizzazione siano disattivate.
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e I contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Impostazioni.
Facciamo clic su Account.
Facciamo clic su Sincronizza le impostazioni.
In Impostazioni di sincronizzazione verifichiamo che il selettore sia posizionato su Disattivato. In caso contrario spostiamolo su Disattivato.
Chiudiamo la finestra Impostazioni.

Eliminare la cartelle di Edge

Adesso verifichiamo che la visualizzazione cartelle, file e unità nascosti di Windows sia abilitata (→ come visualizzare i file nascosti di Windows).
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui (→ cos’è il comando Esegui di Windows).
Nella casella Apri: copiamo e incolliamo questo comando:
%UserProfile%\AppData\Local\Packages\Microsoft.MicrosoftEdge_8wekyb3d8bbwe
Facciamo clic su OK.

Si aprirà la cartella Microsoft.MicrosoftEdge_8wekyb3d8bbwe.
Eliminiamo tutte le cartelle visualizzate:
AC
AppData
LocalCache
LocalState
RoamingState
Settings
SystemAppData
TempState

Se non è possibile eliminare una cartella cancelliamo prima il contenuto interno della cartella e poi eliminiamola.
Infine riavviamo Windows.

Aprire Windows PowerShell

Per completare la procedura per ripristinare Edge alle impostazioni iniziali apriamo Windows PowerShell (→ cos’è Windows PowerShell) come amministratore (→ come aprire Windows PowerShell come amministratore).
In Windows PowerShell copiamo e incolliamo questo comando:
Get-AppXPackage -AllUsers -Name Microsoft.MicrosoftEdge | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -register “$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml” -Verbose}
Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Se l’operazione ha avuto esito positivo verrà visualizzata la seguente schermata.

Microsoft Edge non fuziona


Riavviamo Windows per concludere il ripristino di Edge alle impostazioni iniziali.

Cosa fare se non è possibile ripristinare Edge

Se non è possibile ripristinare Edge alle impostazioni iniziali o se dopo aver eseguito il ripristino non vengono risolti i problemi è probabile che nel computer sia installato un programma indesiderato in grado di aggiornare le impostazioni del web browser.
Se vengono visualizzate finestre popup con annunci pubblicitari o di altro genere che non è possibile eliminare oppure se non riusciamo a impostare la pagina iniziale desiderata dobbiamo identificare ed eliminare malware e altri programmi indesiderati.