Ripristinare i file di sistema di Windows con sfc scannow

3920
Ripristinare i file di sistema di Windows con sfc /scannow

I file di sistema sono file essenziali per l’esecuzione di Windows. Sono nascosti per impostazione predefinita in tutti i sistemi operativi Microsoft e possono essere visualizzati soltanto su richiesta dell’utente (→ come visualizzare i file nascosti di Windows).
Se i file di sistema vengono rinominati, spostati, eliminati oppure modificati da un malware potrebbero impedire il corretto funzionamento del sistema operativo e in alcuni casi anche dell’intero computer. I file di sistema corrotti o mancanti possono essere ripristinati utilizzando il prompt dei comandi e lo strumento Controllo file di sistema (sfc.exe).
Vediamo come ripristinare i file di sistema di Windows con sfc /scannow.
La guida che segue può essere utilizzata in tutti i computer con sistema operativo Windows 10, Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista (→ quale versione di Windows è installata nel computer).

Come eseguire sfc /scannow

Per ripristinare i file di sistema di Windows con sfc /scannow dobbiamo prima di tutto aprire il prompt dei comandi come amministratore (→ come aprire il prompt dei comandi come amministratore).
Nel prompt dei comandi digitiamo: sfc /scannow
Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.
Verrà avviata l’analisi del sistema. Windows analizzerà tutti i file di sistema e se possibile sostituirà i file danneggiati con una copia valida memorizzata nella cache.
Importante: non chiudere il prompt dei comandi finché la verifica non è stata completata al 100%.

Messaggi visualizzati

Al termine della scansione verrà visualizzato uno dei seguenti messaggi.

Protezione risorse di Windows: nessuna violazione di integrità trovata.
Se viene visualizzato questo messaggio significa che nessun file di sistema è danneggiato o mancante.

Protezione risorse di Windows non ha potuto eseguire l’operazione richiesta.
Se viene visualizzato questo messaggio proviamo a eseguire sfc.exe in modalità provvisoria (→ come avviare Windows in modalità provvisoria).

File danneggiati e ripristinati da Protezione risorse di Windows. I dettagli sono disponibili nel file CBS.Log windir\Logs\CBS\CBS.log
Se viene visualizzato questo messaggio significa che Windows identificato uno o più file di sistema danneggiati e il ripristino ha avuto esito positivo.

File danneggiati trovati ma Protezione risorse di Windows non è riuscita a risolvere alcuni di essi. I dettagli sono disponibili nel file CBS.Log windir\Logs\CBS\CBS.log
Se viene visualizzato questo messaggio significa che uno o più file di sistema sono danneggiati ma il ripristino non ha avuto esito positivo.
In questo caso leggiamo il paragrafo → ripristinare i file di sistema di Windows in modo manuale.

Come aprire il file CBS.log

Continuiamo la guida su come ripristinare i file di sistema di Windows con sfc /scannow spiegando come visualizzare i dettagli dell’analisi effettuata.
Tutte le operazioni eseguite da sfc.exe vengono salvate nel file CBS.log all’interno della cartella Windows\Logs\CBS.
Se vogliamo visualizzare l’elenco delle operazioni eseguite digitiamo nel prompt dei comandi:
findstr /c:”[SR]” %windir%\Logs\CBS\CBS.log >”%userprofile%\Desktop\DettagliSfc.txt”
Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Nel desktop di Windows verrà salvato un file di testo chiamato DettagliSfc.
Facciamo doppio clic con il pulsante sinistro del mouse su questo file per aprirlo.
Il file DettagliSfc conterrà i dettagli di ogni esecuzione dello strumento controllo di sistema e le informazioni sui file che non sono stati ripristinati con sfc /scannow.

Se vogliamo visualizzare soltanto i dettagli dei file di sistema che non possono essere ripristinati digitiamo nel prompt dei comandi:
findstr /c:”[SR] Cannot repair” %windir%\Logs\CBS\CBS.log >”%userprofile%\Desktop\DettagliSfc.txt”
Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Ripristinare i file di sistema di Windows in modo manuale

Vediamo adesso come ripristinare i file di sistema di Windows in modo manuale
Se utilizzando sfc /scannow vengono trovati dei file danneggiati che non è possibile ripristinare automaticamente possiamo provare con il ripristino manuale.
Ripetiamo la procedura che segue per tutti i file di sistema danneggiati che non possono essere ripristinati automaticamente.

Identificare il file di sistema danneggiato

Prima di tutto dobbiamo identificare quale file non può essere ripristinato.
Apriamo il file DettagliSfc.
Nelle informazioni visualizzate cerchiamo il file danneggiato.
Nell’esempio che segue il messaggio Cannot repair member file indica che il file Accessibility.dll non può essere ripristinato.

2018-01-12 10:30:00, Info CSI 00000008 [SR] Cannot
repair member file [l:34{17}]”Accessibility.dll” of Accessibility, Version =
6.0.6000.16386, pA = PROCESSOR_ARCHITECTURE_MSIL (8), Culture neutral,
VersionScope neutral, PublicKeyToken = {l:8 b:b03f5f7f11d50a3a}, Type
neutral, TypeName neutral, PublicKey neutral in the store, file is missing

Adesso dobbiamo identificare la cartella dove si trova il file.
I file di sistema si trovano quasi sempre nella cartella Windows.
Apriamo la cartella Windows e utilizzando la casella di ricerca cerchiamo il file danneggiato.

Diventare il proprietario amministrativo del file di sistema danneggiato

Per sovrascrivere un file di sistema di Windows dobbiamo diventare il proprietario amministrativo del file.
Apriamo il prompt dei comandi come amministratore (→ come aprire il prompt dei comandi come amministratore).
Nel prompt dei comandi digitiamo:
TAKEOWN /f percorso_e_nome_file_danneggiato
Dopo il comando dobbiamo digitare il percorso e il nome del file danneggiato.
Ad esempio:
TAKEOWN /f C:\Windows\Microsoft.NET\Framework\v4.0.30319\Accessibility.dll
Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.
Verifichiamo che venga visualizzato il messaggio OPERAZIONE RIUSCITA.

Concedere l’accesso completo al file di sistema danneggiato

Per poter ripristinare i file di sistema di Windows dobbiamo concedere al gruppo Administrator l’accesso completo al file.
Nel prompt dei comandi digitiamo:
icacls percorso_e_nome_file_danneggiato /grant administrators:F
Verifichiamo che venga visualizzato il messaggio Elaborazione completata.

Sostituire il file di sistema danneggiato con una copia valida

Per concludere dobbiamo sostituire il file di sistema danneggiato con una copia valida dello stesso file.
Una copia valida del file danneggiato può essere trovata effettuando una ricerca in Internet oppure in un computer che esegue la stessa versione di Windows (→ quale versione di Windows è installata nel computer).
Dopo aver ottenuto una copia valida del file salviamola sul desktop.
Nel prompt dei comandi digitiamo:
copy percorso_e_nome_file_valido percorso_e_nome_file_daneggiato
Ad esempio:
copy %userprofile%\Desktop\Accessibility.dll C:\Windows\Microsoft.NET\Framework\v4.0.30319\Accessibility.dll
Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.
Digitiamo Si per sovrascrivere il file di sistema.