Ripristinare Windows 10

806
Ripristinare Windows 10

Vediamo quali sono le funzionalità che possiamo utilizzare per ripristinare Windows 10 in caso di malfunzionamenti, infezioni da parte di virus e malware o perdita dei dati.
Windows mette a disposizione diversi strumenti di ripristino. In questa guida spiegheremo come funzionano e quale usare in base al tipo di problema riscontrato.
Importante: nell’ultimo paragrafo è presente una tabella riassuntiva che potrà aiutare a scegliere quale opzione di ripristino utilizzare.

Cronologia file

Cronologia file è una funzionalità che consente di ripristinare file e cartelle perse, eliminate e modificate.
Questo strumento crea una copia di backup dei file presenti nel desktop, nelle cartelle Documenti, Musica, Immagini e Video e dei file di OneDrive disponibili offline nel PC. Inoltre esegue l’analisi del sistema a intervalli regolari per identificare nuovi file e le modifiche effettuate a quelli già esistenti.
Grazie a queste copie di backup, in caso di necessità potremo recuperare gli elementi persi, modificati, danneggiati oppure eliminati per errore.
Per poter ripristinare un file o una cartella, cronologia file deve essere attivata precedentemente al suo utilizzo.
Per sapere come attivare e utilizzare questa funzionalità leggiamo la guida → cronologia file.

Modalità provvisoria

La modalità provvisoria è una particolare modalità che consente di avviare i sistemi operativi Microsoft con un set limitato di file e driver (→ cos’è la modalità provvisoria).
In pratica viene caricata una versione del sistema operativo in cui molte funzionalità non essenziali, come i driver delle periferiche e i programmi a esecuzione automatica (→ cos’è l’esecuzione automatica) non vengono avviate.
Se Windows si avvia soltanto in modalità provvisoria, oppure se un problema non si verifica quando utilizziamo questa modalità di funzionamento, significa molto probabilmente che le impostazioni predefinite e i driver di base del computer non sono la causa del problema. Quasi sicuramente saremo in presenza di un malfunzionamento causato da un dispositivo aggiunto recentemente, da un’installazione configurata in modo errato oppure da un driver non corretto o modificato da poco.
Se riteniamo che uno di questi fattori sia la causa del problema possiamo avviare Windows in modalità provvisoria per rimuovere una nuova periferica, disinstallare un software, ripristinare un driver oppure per eseguire una scansione antivirus e antimalware (→ come avviare Windows 10 in modalità provvisoria).

Ripristino all’avvio

Il ripristino all’avvio è uno strumento che consente di identificare e risolvere i problemi che impediscono l’avvio di Windows. Quando viene eseguito, questo strumento effettua una scansione del sistema operativo per determinare la causa del malfunzionamento. Se il problema viene risolto Windows viene ripristinato in maniera automatica. Se invece non è possibile risolvere il problema il sistema viene riportato all’ultimo stato funzionante.
Il ripristino all’avvio può essere utilizzato per risolvere gli errori che bloccano il PC in fase di avvio. Ad esempio quando i file o il registro di sistema (→ cos’è il registro di sistema di Windows) sono danneggiati oppure per risolvere errori di memoria o errori relativi all’hardware del disco rigido.
Il ripristino all’avvio di Windows non comporta la cancellazione dei file e delle cartelle dell’utente, delle impostazioni, delle app e dei programmi installati nel PC. Non può essere utilizzato per risolvere i problemi di installazione di Windows oppure per ripristinare file e cartelle personali eliminate o danneggiate.
Per sapere come ripristinare Windows 10 utilizzando questo strumento leggiamo → come utilizzare il ripristino all’avvio.

Reimposta il PC

Lo strumento reimposta il PC è una funzionalità in grado di riportare il sistema operativo alla sua configurazione iniziale e può essere considerato il principale strumento di ripristino di Windows 10. In pratica ha lo stesso effetto di un’installazione da zero ma senza la necessità di dover reinstallare i driver e aggiornare il sistema. Infatti comprende tutti gli aggiornamenti installati ad esclusione di quelli scaricati negli ultimi 28 giorni.
La reimpostazione viene eseguita ricostruendo il sistema operativo e riportandolo alla situazione iniziale utilizzando i file del sistema stesso.
Ma il vero punto di forza del ripristino impostazioni di fabbrica è che consente di scegliere se mantenere oppure eliminare i file e le cartelle personali dell’utente.
Per sapere come ripristinare Windows 10 utilizzando questo strumento leggiamo → come reimpostare Windows 10.

Ripristino configurazione di sistema

Il ripristino configurazione di sistema è una funzionalità che consente di ripristinare lo stato del computer a un punto temporale precedente chiamato punto di ripristino. In pratica tutti i file di sistema, i driver, le app e i programmi vengono riportati allo stato in cui si trovavano al momento della creazione del punto di ripristino.
Il ripristino configurazione di sistema non elimina e non modifica i file e le cartelle personali dell’utente. Comporta invece la rimozione di driver, aggiornamenti e app installati in seguito alla creazione del punto di ripristino.
Questo strumento di backup può essere utilizzato per risolvere malfunzionamenti del sistema operativo riscontrati dopo l’installazione o l’aggiornamento di un’app, un programma o un driver oppure dopo l’aggiornamento di Windows.
Per poter essere utilizzato, questo strumento deve essere attivato precedentemente al suo utilizzo. Inoltre dobbiamo disporre di uno o più punti di ripristino da poter utilizzare.
Per sapere come ripristinare Windows 10 utilizzando questo strumento leggiamo la guida → ripristino configurazione di sistema.

Ripristino immagine di sistema

Il ripristino immagine di sistema è una funzionalità che consente di creare una copia identica del disco rigido del computer da poter ripristinare in caso di necessità. Questa copia di backup è chiamata immagine di sistema e comprende le informazioni necessarie al funzionamento del sistema operativo, le app, i programmi, i file dell’utente e tutte le unità richieste per l’esecuzione di Windows.
Può essere ripristinata sul disco rigido in caso di malfunzionamenti o infezioni da parte di virus e malware evitando di dover reinstallare Windows, aggiornarlo, installare le app e i programmi e copiare tutti i file personali.
Lo svantaggio di questo strumento di backup è che per poter effettuare il ripristino dobbiamo disporre di un’immagine di sistema creata precedentemente. Inoltre l’immagine di sistema è fissata al momento in cui viene creata. Tutti i file e le cartelle create, modificate o eliminate dopo la sua creazione verranno ripristinate come erano al momento della creazione dell’immagine.
Per sapere come ripristinare Windows 10 utilizzando questo strumento leggiamo la guida → ripristino immagine di sistema.
Per saper come creare un’immagine di sistema da poter utilizzare in caso di necessità leggiamo → come creare un’immagine di sistema di Windows.

Ripristino impostazioni di fabbrica

Anche se la principale funzionalità di ripristino di Windows 10 è lo strumento reimposta il PC, in molti computer con Windows preinstallato è possibile effettuare un’altro ripristino impostazioni di fabbrica.
In molti computer assemblati con Windows preinstallato è presente una particolare partizione di ripristino. Una partizione è una suddivisione del disco rigido che viene vista dal sistema come se fosse un’unità separata (→ come creare una partizione con Windows).
Questa partizione nascosta (→ come rendere visibile una partizione nascosta) è chiamata partizione di ripristino (in inglese recovery partition) e viene creata dal produttore del computer per contenere i file che fanno parte di un’installazione personalizzata. Al suo interno è presente un’immagine OEM (Original Equipment Manufacturer) cioè una copia esatta dell’installazione di Windows originale contenente i driver, le utility, le app e i programmi preinstallati e preconfigurati dal produttore del PC.

Se nel computer è presente una partizione di ripristino, nelle opzioni di → reimpostazione di Windows 10, oltre a Mantieni i miei file e Rimuovi tutto troveremo anche l’opzione Ripristino impostazioni di fabbrica (in inglese Restore factory settings).
A differenza delle altre opzioni, il ripristino di un’immagine OEM non consente di mantenere i file e le cartelle dell’utente. Inoltre la versione di Windows che verrà ripristinata potrebbe essere obsoleta o da aggiornare perché sarà quella installata quando è stato prodotto il computer.

Supporto di installazione

Concludiamo la guida parlando del supporto di installazione.
Il supporto di installazione di Windows è una chiavetta USB o un DVD contenente i file di installazione del sistema operativo. Come si può intuire dal nome viene normalmente usato per installare o reinstallare Windows 10. In caso di necessità e quando Windows non può essere avviato normalmente, può essere utilizzato per accedere agli strumenti di ripristino o al prompt dei comandi.
Se non disponiamo di un supporto di installazione di Windows 10 leggendo la guida → supporto di installazione di Windows 10.

Quale funzionalità di ripristino utilizzare?

La tabella seguente può aiutare a decidere quale strumento di ripristino utilizzare in base al problema riscontrato.

ProblemaRimedio
Vogliamo recuperare un file o una cartella persa, eliminata o modificata. Utilizzare la cronologia file
Windows 10 non si avvia dopo avere installato un app, un programma o un aggiornamento.
Windows 10 non si avvia dopo avere aggiornato un driver o modificato un’impostazione.
Il PC è infetto da virus o malware.
Avviare Windows in modalità provvisoria
Eseguire il ripristino configurazione di sistema
Windows 10 ha dei problemi durante la fase di avvio.Eseguire il ripristino all’avvio
Windows 10 si blocca durante la fase di avvio.Eseguire il ripristino all’avvio utilizzando il supporto di installazione di Windows
Il PC ha dei problemi che sono iniziati dopo avere effettuato delle modifiche o aggiornato Windows.
Il PC ha dei problemi che sono iniziati dopo avere aggiornato un app, un programma o un driver.
Eseguire il ripristino configurazione di sistema
Reimpostare il PC
Eseguire il ripristino immagine di sistema
Il PC funzionava bene fino a poco tempo fa ma adesso ha dei problemi. Eseguire il ripristino configurazione di sistema
Reimpostare il PC
Eseguire il ripristino immagine di sistema
Il PC non può essere avviato in nessun modo.
Il PC è infetto di virus o malware che non è possibile eliminare.
Eseguire il ripristino configurazione di sistema utilizzando il supporto di installazione di Windows
Reimpostare il PC utilizzando il supporto di installazione di Windows
Eseguire il ripristino immagine di sistema utilizzando il supporto di installazione di Windows
Vogliamo ripristinare il computer alla sua configurazione iniziale.
Vogliamo reinstallare Windows 10 senza eliminare i file personali.
Vogliamo reinstallare Windows 10 eliminando i file personali.
Vogliamo ripristinare Windows 10 prima di vendere o regalare il PC.
Reimpostare il PC
Il PC non può essere avviato in nessun modo e non è possibile reimpostare o ripristinare Windows.Utilizzare il supporto di installazione di Windows per reinstallare il sistema operativo