Super Administrator di Windows

Super Administrator di Windows

Il Super Administrator di Windows, conosciuto anche come Built-in Administrator o Amministratore nascosto, è l’account di Windows che dispone dei privilegi amministrativi più elevati. Paragonabile al root nei sistemi operativi Unix è presente in ogni installazione di Windows 10, Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista (→ quale versione di Windows è installata nel PC).
Il Super Administrator è anche chiamato amministratore nascosto perché non è visibile nell’elenco degli utenti appartenenti al gruppo degli amministratori. È disabilitato di default in tutti i sistemi operativi Microsoft per garantire un maggior livello di sicurezza e per poterlo utilizzare deve essere attivato.

Differenza tra Administrator e Super Administrator

Prima di spiegare come attivare il Super Administrator di Windows è importante capire qual’è la differenza fra un account del gruppo amministratori e il Super Administrator.
Gli amministratori dispongono di accesso completo al PC e possono modificare le impostazioni di protezione, installare software e accedere a tutti i file.
Tutti gli amministratori però sono soggetti all’UAC (User Account Control), la funzionalità che visualizza una notifica prima che vengano apportate modifiche nel computer da parte di programmi potenzialmente dannosi (→ cos’è il Controllo Account Utente di Windows).
Anche se l’UAC può essere impostato in modo da non richiedere nessuna notifica (→ come disattivare il Controllo Account Utente di Windows), quando un utente con un account appartenente al gruppo degli amministratori vuole effettuare una modifica che richiede i più alti privilegi amministrativi deve necessariamente usare il comando Esegui come amministratore.

Utilizzando il Super Administrator non saremo più soggetti all’UAC e ogni operazione eseguita godrà dei massimi privilegi amministrativi, rendendo quindi inutile l’utilizzo del comando Esegui come amministratore.
Importante: il Super Administrator di Windows non dovrebbe essere utilizzato nelle normali sessioni di lavoro o come account predefinito ma soltanto in casi particolari, per risolvere problemi di amministrazione di alto livello.

Come attivare il Super Administrator di Windows

Prima di poter effettuare il login con l’amministratore nascosto dobbiamo attivarlo.
Se stiamo utilizzando Windows 10 possiamo attivare il Super Administrator con Windows PowerShell. Se nel computer è installata una versione di Windows precedente (→ quale versione di Windows è installata nel PC) dobbiamo utilizzare il prompt dei comandi oppure gli snap-in criteri di sicurezza locali e utenti e gruppi locali.

1º Metodo | Utilizzare Windows PowerShell

Apriamo Windows PowerShell (→ cos’è Windows PowerShell) come amministratore (→ come aprire Windows PowerShell come amministratore).
In Windows PowerShell digitiamo:

get-localuser -name "administrator" | enable-localuser

Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.
Chiudiamo Windows PowerShell.

2º Metodo | Utilizzare il Prompt dei comandi

Apriamo il Prompt dei comandi di Windows come amministratore (→ come aprire il prompt dei comandi come amministratore).
Nel prompt dei comandi digitiamo:

net user administrator /active:yes

Premiamo il tasto Invio sulla tastiera del computer.
Chiudiamo il Prompt dei comandi.

3º Metodo | Utilizzare i Criteri di sicurezza locali

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui.
Nella casella Apri: digitiamo secpol.msc
Facciamo clic su OK.
Si aprirà lo snap-in Criteri di sicurezza locali (chiamati Criteri di protezione locali in Windows Vista).
Nell’albero console (il riquadro sinistro) facciamo doppio clic sulla cartella Criteri locali.
Sempre nell’albero console facciamo clic sulla cartella Opzioni di sicurezza (chiamata Opzioni di protezione in Windows Vista).
Nel riquadro centrale cerchiamo e facciamo doppio clic sulla voce Account: stato account Administrator.
Si aprirà la scheda Proprietà – Account: stato account Administrator.
Selezioniamo Attivato.
Facciamo clic su OK.
Chiudiamo Criteri di sicurezza locali.

4º Metodo | Utilizzare Utenti e gruppi locali

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà la finestra Esegui.
Nella casella Apri: digitiamo lusrmgr.msc
Facciamo clic su OK.
Si aprirà lo snap-in Utenti e gruppi locali.
Nell’albero console (il riquadro sinistro) facciamo clic sulla cartella Utenti.
Nel riquadro centrale facciamo doppio clic sulla voce Administrator.
Si aprirà la scheda Proprietà – Administrator.
Deselezioniamo la casella Account disabilitato.
Facciamo clic su OK.
Chiudiamo Utenti e gruppi locali.

Effettuare il login con il Super Administrator di Windows

Dopo avere attivato il Super Administrator di Windows possiamo effettuare il login con questo account.
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Ctrl (o Control), Alt e Canc contemporaneamente.
Nel menu visualizzato facciamo clic su Cambia utente.
Adesso tra gli utenti disponibili potremo scegliere l’utente Administrator, cioè il Super Administrator che abbiamo appena attivato.
Importante: per aumentare il livello di sicurezza ricordiamoci di creare una password per questo account (→ come creare una password sicura).

Disabilitare il Super Administrator di Windows

Per sapere come disabilitare l’amministratore nascosto leggiamo la guida → come disattivare il Super Administrator di Windows.