Utilità di pianificazione di Windows

155
Utilità di pianificazione di Windows

Se utilizziamo spesso il PC può capitare di svolgere ripetutamente alcune azioni, come ad esempio la pulizia del disco o il backup dei dati. Windows mette a disposizione diversi strumenti che consentono di automatizzare le attività. Uno dei più versatili è l’Utilità di pianificazione grazie al quale possiamo avviare routine in modo automatico anche senza avere esperienza di programmazione.
Vediamo cos’è e come funziona questo strumento.

Cos’è l’Utilità di pianificazione di Windows

L’Utilità di pianificazione (in inglese Task Scheduler) è un componente della MMC, la Microsoft Management Console dei sistemi operativi Microsoft. Può essere utilizzata per eseguire programmi o script a un’ora precisa oppure ogni giorno della settimana e avviare azioni quando un utente si connette o si disconnette. Inoltre è integrata con il → Visualizzatore Eventi per consentire di facilitare l’uso degli eventi per l’avvio di compiti specifici.
Questo componente viene usato dal sistema operativo ma anche da app e software indipendenti per pianificare le attività di manutenzione.
L’Utilità di pianificazione è presente in tutte le versioni ed edizioni di Windows 11, Windows 10, Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista (→ quale versione di Windows è installata nel PC).

Come avviare l’Utilità di pianificazione

Premiamo sulla tastiera del computer i tasti (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.
Si aprirà il → comando Esegui.

Comando Esegui

Nella casella Apri: digitiamo taskschd.msc
Facciamo clic sul pulsante OK del comando Esegui.
Si aprirà l’Utilità di pianificazione.

Aree Utilità di pianificazione

La finestra del Task Scheduler è divisa in tre aree distinte.

  • Albero console
    Nel riquadro sinistro vengono visualizzate le attività pianificate definite per il computer sul quale stiamo lavorando, che può essere locale oppure connesso in rete. Le attività possono essere organizzate a nostro piacimento.
    Se selezioniamo una cartella dell’albero console, nella parte superiore del riquadro dei dettagli verranno elencate le attività che contiene, mentre nella parte inferiore del riquadro verranno visualizzate le proprietà dell’attività selezionata.
  • Finestra informativa
    Al centro troviamo diverse finestre informative. Nella parte alta è presente una finestra introduttiva. Subito sotto troviamo un rapporto sullo stato delle attività eseguite o pianificate e il riepilogo di quelle ancora in corso.
    Le sezioni Stato attività e Attività attive non vengono aggiornate in modo automatico. Per aggiornarle dobbiamo fare clic sul pulsante Aggiorna presente nella parte inferiore della finestra.
  • Riquadro Azioni
    Nel riquadro destro troviamo un menu relativo alle attività che possiamo eseguire. Alcuni elementi sono disponibili anche nel menu presente nella parte superiore della console.

Come visualizzare le attività in esecuzione

Per visualizzare l’elenco di tutte le attività in funzione, nel riquadro Azioni facciamo clic su Visualizza tutte le attività in esecuzione.

Attività in esecuzione

Se vogliamo ottenere informazioni relative a un’attività attiva e conoscere quali operazioni vengono svolte dobbiamo individuarla nell’Albero console (a sinistra). Le voci presenti nell’albero console sono cartelle virtuali e ognuna di esse può contenere sottocartelle relative a uno o più compiti.
Se selezioniamo una cartella nella parte superiore della Finestra informativa verranno elencate le attività contenute nella cartella mentre nella parte inferiore vedremo le diverse proprietà relative all’attività.

Finestra informativa

Come modificare le proprietà di un’attività

Per modificare le proprietà di un’attività del Task Scheduler nell’Albero console selezioniamo la cartella che contiene l’attività.
Nel riquadro centrale in alto facciamo doppio clic sul nome dell’attività.
Si aprirà la finestra che consente di modificare le proprietà. Questa finestra è identica a quella che possiamo utilizzare per creare una nuova attività, ad eccezione della scheda Cronologia che consente di visualizzare quando e in che modo deve essere svolta un’attività.

Proprietà Attività

Come creare un’attività

Per creare una nuova attività nell’albero console facciamo clic su Libreria Utilità di pianificazione.
Facciamo clic con il pulsante destro del mouse e facciamo clic su Nuova cartella. La nuova attività può anche essere creata all’interno di una cartella genitore già esistente.
Digitiamo il nome per la cartella e facciamo clic su OK.
Adesso nel Riquadro azioni selezioniamo Crea attività di base oppure Crea attività.
La procedura guidata che possiamo lanciare facendo clic su Crea attività di base è adatta per creare attività ad attivazione temporale che prevedono un’unica azione ma anche per attività da eseguire al momento della connessione dell’utente o all’avvio di Windows.
Se vogliamo pianificare attività più complesse facciamo clic su Crea attività.
L’unica voce che dobbiamo specificare è il Nome dell’attività. Tutto il resto è facoltativo.

Quando dobbiamo creare o modificare un’attività avremo a che fare con questi parametri.

  • Attivazione
    Il momento in cui un’attività deve avviarsi o l’evento in risposta al quale l’attività deve essere avviata.
  • Azione
    L’operazione svolta dall’attività.
  • Condizioni
    Le condizioni che determinano se l’attività deve essere eseguita oppure non eseguita.
    Ad esempio è possibile pianificare l’esecuzione di un’attività soltanto nel caso in cui il computer resti inattivo per un determinato periodo di tempo oppure solo quando viene alimentato dalla rete elettrica.
  • Impostazioni
    Una proprietà in grado di influenzare il comportamento dell’attività.
    Ad esempio è possibile consentire l’esecuzione di un’attività soltanto su richiesta oppure interrompere un’attività nel caso in cui venga eseguita per un determinato periodo di tempo.

Le nuove attività possono anche essere pianificate in un computer remoto.
Per creare una nuova attività in un PC remoto nell’albero console facciamo clic su Utilità di pianificazione (computer locale).
Nel Riquadro azioni (il riquadro destro) facciamo clic su Connetti a un altro computer

Ma vediamo con un esempio pratico come creare un’attività che consente di programmare lo spegnimento del PC in modo automatico.
Facciamo clic su Crea attività di base.

Come creare un'attività nell'Utilità di pianificazione di Windows

Nella casella Nome della finestra Creazione guidata attività di base digitiamo un nome per l’attività che stiamo creando, ad esempio Spegnimento automatico del PC.
Facciamo clic su Avanti.

Attivazione

In Attivazione attività specifichiamo quando vogliamo che il PC venga spento in modo automatico.
Facciamo clic su Avanti.

Azione

In Azione selezioniamo Avvio programma e facciamo clic su Avanti.

Avvio programma

Adesso dobbiamo selezionare shutdown.exe, l’eseguibile di Windows che si occupa dello spegnimento del computer.
Questo eseguibile si trova nella directory di installazione del sistema operativo. Nella maggior parte dei casi in C/Windows/System32/shutdown.exe
Nella casella Programma o script digitiamo C:\Windows\System32\shutdown.exe oppure facciamo clic su Sfoglia per selezionare l’eseguibile in modo manuale.
Nella casella Aggiungi argomenti (facoltativo) digitiamo /s per indicare al sistema che vogliamo programmare lo spegnimento del PC.
Se invece vogliamo programmare il riavvio digitiamo /r.
Facciamo clic su Avanti e su Fine.

Articolo precedenteScorciatoie da tastiera di Windows 11
Articolo successivoControllo genitori di Windows 11: cos’è e come si usa