Verifica compatibilità di Windows 10

9352
Verifica compatibilità di Windows 10

Prima di installare Windows 10 si dovrebbe verificare la compatibilità del sistema operativo con il computer. Questo per evitare problemi di instabilità o malfunzionamenti.
Anche se nella maggior parte dei casi i PC che eseguono un sistema operativo Microsoft precedente sono compatibili, conviene controllare quali sono i requisiti di sistema richiesti.
Vediamo quindi come fare la verifica compatibilità di Windows 10.

Come verificare se il PC è compatibile con Windows 10?

Per essere sicuri che Windows 10 funzioni correttamente nel computer dobbiamo verificare i requisiti di sistema cioè le caratteristiche hardware necessarie per il corretto funzionamento del sistema operativo.

Requisiti di sistema minimi

Iniziamo la verifica compatibilità di Windows 10 con i requisiti minimi, le caratteristiche indispensabili per poter utilizzare il sistema operativo senza problemi.

Processore1 GHz (gigahertz) – Architettura IA-32 o x86-64 con supporto per PAE, NX e SSE2.
Le CPU a 64 bit devono supportare necessariamente anche i set di istruzioni CMPXCHG16B, PrefetchW e LAHF/SAHF.
come capire se il processore è a 32 0 64 bit?
Memoria (RAM)versione a 32 bit: 1 GB (gigabyte)
versione a 64 bit: 2 GB (gigabyte)
come vedere quanta RAM ha il PC?
Spazio libero su discoPrima della versione 1903:
versione a 32 bit: 16 GB (gigabyte)
versione a 64 bit: 20 GB (gigabyte)
Versione 1903 e versioni successive:
versione a 32 bit: 32 GB (gigabyte)
versione a 64 bit: 32 GB (gigabyte)
come vedere la capacità del disco del PC?
Scheda videoScheda video con DirectX 9 o versione successiva con driver WDDM (Windows Display Driver Model) 1.0
Schermo800×600 pixel

Requisiti di sistema consigliati

I requisiti consigliati sono quelli che consentono di poter sfruttare Windows 10 al massimo delle sue prestazioni.
I requisiti consigliati sono identici ai requisiti minimi tranne per quanto riguarda la memoria (RAM) e la scheda video. Infatti per poter sfruttare al massimo Windows 10 il computer deve disporre di 4 GB (gigabyte) di memoria e di una scheda video con WDDM (Windows Display Driver Model) 1.3 o driver superiore.

Requisiti di sistema specifici

Oltre ai requisiti necessari per poter eseguire Windows 10 ve ne sono altri, specifici per alcune funzionalità.

BitLocker

BitLocker è la funzionalità di protezione dei dati integrata nelle edizioni Pro ed Enterprise di Windows 10 (→ come attivare BitLocker). Richiede TPM (Trusted Platform Module) 1.2 o 2.0 (più sicuro) e BIOS o UEFI conforme a TCG (Trusted Computing Group). Per poter utilizzare questa funzionalità sui dispositivi senza TPM bisogna salvare una chiave di avvio su un dispositivo rimovibile come un’unità flashUSB. Se vogliamo crittografare automaticamente l’unità locale quando associamo un dispositivo ad Azure Active Directory (AAD), è necessario il supporto di TPM 2.0 e InstantGo.

Miracast

Miracast è lo standard che consente di inviare un segnale video su uno schermo. Per poter utilizzare Miracast con Windows 10 bisogna disporre di una scheda video che supporti Windows Display Driver Model (WDDM) 1.3 e un adattatore Wi-Fi che supporti Wi-Fi Direct.

Riconoscimento vocale

Per prestazioni ottimali del riconoscimento vocale è necessario utilizzare un gruppo microfoni ad alta fedeltà e driver hardware con geometria del gruppo microfoni esposta.

Wi-Fi Direct Printing

Wi-Fi Direct Printing richiede una scheda Wi-Fi che supporti Wi-Fi Direct e un dispositivo che supporti Wi-Fi Direct Printing.

Windows Hello

Windows Hello è la funzionalità che consente di effettuare il login utilizzando l’impronta digitale, il volto o l’iride. Richiede una webcam configurata per l’acquisizione di immagini a infrarossi NIR o un lettore di impronte digitali per l’autenticazione biometrica.
Nei dispositivi privi di sensori biometrici è possibile utilizzare Windows Hello con un PIN oppure con una chiave di sicurezza portatile compatibile con Microsoft.

Compatibilità dei programmi, delle app e dei driver

Come abbiamo detto prima quasi tutti i PC che eseguono Windows 7 e Windows 8/8.1 dovrebbero essere compatibili con Windows 10. Il discorso può cambiare per quanto riguarda le app, i programmi e soprattutto i driver delle periferiche.
Anche se Windows 10 è in grado di eseguire la maggior parte dei software funzionanti sui sistemi operativi Microsoft precedenti conviene fare un controllo sui siti web ufficiali dei produttori delle app e dei programmi che utilizziamo per verificarne la compatibilità. Nello stesso modo dobbiamo verificare che le periferiche utilizzate (stampante, webcam, tavoletta grafica) supportino Windows 10.

Strumento di verifica compatibilità di Windows 10

Per concludere ricordiamo che nel programma di installazione di Windows 10 è integrato uno strumento di compatibilità che consente di stabilire se il PC possiede i requisiti di sistema richiesti. Questo strumento viene eseguito automaticamente prima di avviare l’aggiornamento o prima di avviare l’installazione da zero.

Se durante il test di compatibilità vengono riscontrati dei problemi il setup viene interrotto e compare una finestra con le informazioni relative ai problemi rilevati. L’installazione può essere interrotta per vari motivi. Nel caso in cui il computer non disponga di RAM sufficiente, se la capacità del disco è inferiore a quella richiesta oppure se la CPU o il BIOS non sono supportati.
In caso di problemi minori, prima di avviare l’installazione, lo strumento avviserà che alcuni dispositivi o app potrebbero non funzionare nel modo corretto o avere funzionalità ridotte.

Articolo precedenteCosa sono i dogecoin
Articolo successivoPannello di controllo di Windows 10: tutti i metodi per aprirlo